Quale è lo stato di avanzamento dei progetti finanziati con i 2 milioni di euro stanziati in favore di Enit e quali iniziative intende assumere il Governo per erogare le risorse per il danno indiretto a favore delle attività economiche delle aree interessate dagli eventi sismici del Centro Italia? Lo chiede Adriana Galgano, deputata del gruppo Misto-Civici e Innovatori per l’Italia, con un’interrogazione al Ministro dei Beni culturali. “A distanza di un anno dagli eventi sismici che hanno colpito il Centro Italia – spiega Galgano – il comparto del turismo risente ancora degli effetti negativi del terremoto”. “Per il biennio 2016-2017, inoltre, le 63 mila attività economiche delle aree interessate dagli eventi sismici stimano una minore attività del 52 per cento con un calo di fatturato di 7,6 miliardi di euro”.

La deputata prosegue: ” Nel decreto-legge n. 8 del 2017 erano stati previsti 46 milioni di euro da destinare al ‘danno indiretto’ e, in risposta all’interrogazione immediata in Commissione n. 5-12061 presentata il 3 agosto 2017 dagli interroganti, era stato annunciato che gli schemi di decreti attuativi del Ministero dello sviluppo economico, di concerto con il Ministero dell’economia e delle finanze, risultavano in uno stato avanzato di definizione. A distanza di due mesi, tali decreti non sono ancora stati ultimati con il risultato che le risorse sono bloccate”.

Rispondi