domenicalmuseo colosseoUn riordino “organico a livello nazionale” della disciplina delle guide turistiche “per evitare la frammentazione normativa regionale”, riconoscendo alle stesse “una professionalità e competenza univoca e specifica”. Lo chiede il deputato del M5S Mattia Fantinati, primo firmatario di un’interrogazione sul tema al Ministro dei Beni culturali. “Il ruolo delle guide turistiche – spiega Fatinati è fondamentale; basti pensare che la professione di guida turistica è – come noto – quella di più antica tradizione tra le cosiddette ‘professioni turistiche’, tanto da essere stata, insieme a quella dell’’interprete turistico’, la prima a trovare espressa regolamentazione e riconoscimento a livello legislativo nell’ordinamento italiano, in una legge datata 1888”.

Il parlamentare 5 stelle lamenta il fatto che “la professione versa in un caos normativo, in quanto è ancora senza una legge di riordino” e che la “la mancanza di una legge di riordino ha creato una situazione di anarchia e concorrenza sleale, anche da parte di operatori che vengono dall’estero mettendo in grave crisi economica le guide turistiche”. “Il tutto – secondo Fantinati è scaturito dal fatto che alle guide turistiche è stata ritenuta applicabile la direttiva europea ‘servizi’ piuttosto che la direttiva ‘qualifiche professionali'”. Per questi motivi chiede al Ministro di intervenire.

One Comment

  1. Pingback: Guide turistiche, Fantinati (M5S): intervenire per evitare rilascio di titoli abilitativi illegittimi - AgCult

Rispondi