Gianluca Benamati (Pd) ha presentato un’interrogazione a risposta immediata in commissione al ministero dei Beni culturali, riguardante il taglio di oltre 20 mila voli fino ad aprile 2017 annunciato dall’ad di Ryanair Michael O’Leary. “Secondo Vito Riggio, presidente dell’Enac, la situazione creata dal vettore irlandese, porterebbe a lasciare a terra circa 400 mila passeggeri – si legge nell’interrogazione -. Per il settore turistico nazionale il ‘caos Ryanair’ rischia di avere ripercussioni disastrose creando enormi disservizi ai territori interessati. La cancellazione programmata di voli rischia di avere disastrose ripercussioni in particolare in Sicilia, poiché l’aeroporto Vincenzo Florio di Trapani-Birgi vedrà la sua operatività quasi del tutto compromessa, con una riduzione del traffico aereo del 60 per cento rispetto al 2016, che potrà determinare la chiusura di migliaia di attività turistico-ricettive, con un danno economico senza precedenti”. Per questo Beneamati chiede di sapere dal ministro Dario Franceschini quali iniziative verranno prese dal Governo, “per non compromettere la forte ripresa di presenze turistiche sul territorio nazionale”.

Rispondi