Matera capitale culturaSaranno Fabio Renzi (Regione Marche), Antonia Pasqua Recchia (ANCI) e Francesca Cappelletti (UPI) i componenti della Giuria per il conferimento del titolo di “Capitale Italiana della Cultura” 2020, quali rappresentanti delle Regioni e delle Autonomie locali. Il documento di designazione dei tre esperti è stato approvato nella riunione della Conferenza Unificata tenutasi lo scorso 9 novembre, acquisito l’assenso del Governo sulle proposte presentate. Ai sensi del decreto del Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo 16 febbraio 2016, il Consiglio dei Ministri conferisce annualmente il titolo di “Capitale italiana della cultura” attraverso una Giuria composta da sette esperti. Tre di essi sono designati dal Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo e tre dalla Conferenza unificata; il Presidente della Giuria viene, invece, designato d’intesa tra il Ministro e la Conferenza.

In merito alla designazione degli esperti da parte del Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, con nota dello scorso 31 ottobre, è stato anticipato che è intenzione del Ministro confermare la designazione del Presidente e dei tre esperti che hanno valutato le candidature per l’anno 2018, ai fini di assicurare in tempi brevi l’esame delle candidature da parte della Giuria. Con decreto del 4 ottobre 2016 di nomina della Giuria per la selezione della città “Capitale italiana della cultura 2018”, Stefano Baia Curioni ne era stato designato presidente e Franco Iseppi, Cristina Loglio e Giuseppe Piperata ne hanno fatto parte quali esperti nominati dal Ministro. La Conferenza Unificata in quell’occasione aveva designato, invece, in qualità di rappresentanti delle Regioni e delle Autonomie locali, Giovanna Pugliese, Alberto Sinigaglia e Francesca Cappelletti. Solamente la nomina di quest’ultima è stata confermata dal documento di designazione dello scorso 9 novembre.

Rispondi