Cantieri_estivi_SAF_ISCR_2017_06 restauroA partire dall’anno accademico 2017-2018, gli Istituti Santa Paola – Centro Servizi Formativi, centro Studi Socio-Culturale, Servizi per il lavoro, Scuola Laboratorio Restauro Conservazione Beni culturali – Mantova, sono “autorizzati a istituire e ad attivare il Corso in ‘Conservazione e Restauro dei Beni culturali’ a ciclo unico” quinquennale “abilitante alla professione di ‘Restauratore di beni culturali’”. È quanto prevede un decreto del ministro dei Beni culturali, di concerto con quello dell’Istruzione, firmato lo scorso 17 novembre. I percorsi formativi professionalizzanti sono “Materiali lapidei e derivati. Superfici decorate dell’architettura” e “Manufatti dipinti su supporto ligneo e tessile. Manufatti scolpiti in legno. Manufatti in materiali sintetici lavorati, assemblati e/o dipinti”. Gli Istituti Santa Paola – Centro Servizi Formativi, centro Studi Socio-Culturale, Servizi per il lavoro, Scuola Laboratorio Restauro Conservazione Beni culturali – Mantova, “sono tenuti a rilasciare, come supplemento al diploma di ogni titolo di studio, un certificato che riporti, anche in lingua inglese e secondo modelli conformi a quelli adottati dai paesi europei, le principali indicazioni relative al curriculum specifico seguito dallo studente per conseguire il titolo”.

ARTICOLI CORRELATI:

Restauro, Di Francesco (Mibact): competenza italiana apprezzata in tutto il mondo

Restauro, Di Francesco e Pasqua Recchia: eccellenza italiana al servizio del Paese

Restauro, nasce il laboratorio di Santa Marta: un percorso “di eccellenze” aperto al pubblico

Federculture 2017, in ripresa investimenti pubblici e privati in cultura

Rispondi