Il ministero dei Beni culturali intervenga per garantire che garantire che i beni culturali conservati nel “Museo delle civiltà e del costume d’epoca” di San Pietro Avellana (Is) “siano preservati e custoditi secondo criteri e metodi che non ne pregiudichino la loro conservazione”. Lo chiede in un’interrogazione al Mibact il deputato Danilo Leva (Art.1-Mdp), ricordando che il Museo possiede una delle raccolte “più ricche ed importanti relative alla storia delle tradizioni locali e al costume tradizione molisano”.

Il gruppo di minoranza del comune di San Pietro Avellana “Rinnovamento”, spiega Leva, “segnala una serie di anomalie avvenute all’interno del Museo. In particolare, segnala danni e mancanze di materiale di interesse demoetnoantropologico nel nuovo allestimento dei settori: negli ultimi mesi, da parte di persone estranee al Museo e senza alcuna autorizzazione da parte degli organi museali, si sarebbero verificati innumerevoli episodi di manomissioni e omissioni nella custodia dei beni che recano pregiudizio alla loro conservazione, nonché prelievi e spostamenti di materiale archeologico, senza che queste operazioni siano state coordinate e seguite da personale esperto in materia di beni archeologici”.

“E’ stata inoltre sottoscritta una petizione popolare per un totale di 334 firme raccolte su una popolazione di 500 abitanti circa, con la richiesta di riabilitazione totale della direttrice, di fatto esautorata, visti gli episodi sopracitati. Questa petizione è stata inoltrata all’amministrazione comunale di San Pietro Avellana, alla soprintendenza regionale e al prefetto di Isernia, e ad oggi nessuna risposta è mai pervenuta”

Sempre in merito a questa vicenda la Uil beni e attività culturali e del turismo ha segnalato che per l’allestimento del sopracitato Museo, sono state spostate alcune vetrine dal complesso monumentale di Santa Maria delle Monache di Isernia, e a seguito di ciò, per mancanza di allestimento, non si possono aprire le sale del Complesso monumentale di Santa Maria delle Monache. Per questo, Leva chiede al ministero di “assumere le iniziative di competenza affinché vengano verificati e chiariti dagli organi competenti gli episodi segnalati dalla Uil avvenuti nel Complesso monumentale di Santa Maria delle Monache di Isernia”.

Rispondi