art bonus firmeArt Bonus male al Sud? In parte è dovuto al fatto che “tanti imprenditori del Mezzogiorno hanno indirizzato la loro generosità verso opere di sostegno al reddito delle famiglie e di aiuto alle persone disagiate”, distribuendo quindi “su più opportunità la loro azione di solidarietà”. Lo ha detto il Sottosegretario ai Beni culturali, Antimo Cesaro, rispondendo in Commissione a un’interrogazione del deputato del Movimento 5 Stelle, Luigi Gallo, “sui disequilibri” nell’Art Bonus tra Nord e Sud Italia. Cesaro ha individuato, tra le altre motivazioni di un divario tra le donazioni al Nord e al Sud, anche “la presenza, nel Nord del Paese, di numerose Fondazioni bancarie, soggetti donatori di un’ampia parte dei finanziamenti Art bonus che sostengono con la logica di prossimità territoriale la cultura”. In più, secondo Cesaro, “occorre che ci sia per l’Art bonus una dimensione pubblica particolarmente proattiva. Molto c’è da fare nel Mezzogiorno perché spesso manca la compilazione di progetti che possano incontrare generosità del territorio”.

Articoli correlati:

Art Bonus, quello sconfortante divario tra le regioni

Rispondi