mibact-ministero cultura

La Direzione Generale Bilancio ha pubblicato un avviso per la selezione di un funzionario tecnico e tre funzionari amministrativi con la qualifica di esperti in valutazione e monitoraggio dei progetti di investimento pubblico e nelle attività svolte dal Nucleo di Valutazione e Verifica degli Investimenti Pubblici del Mibact. Termine per la presentazione delle domande è il 23 febbraio. L’avviso si rivolge al personale del Ministero e ad altre strutture di valutazione esistenti in altre amministrazioni, così come previste dal Regolamento contenente la disciplina dei nuclei istituiti presso le amministrazioni centrali dello Stato, di cui al decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 262/2012.

La domanda di ammissione alla procedura di selezione deve essere compilata sulla base dello schema allegato al bando e correlata della documentazione richiesta. La stessa dovrà essere inviata al Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo – Direzione generale Bilancio – Servizio I – Via del Collegio Romano, 26 – 00186 Roma a mezzo raccomandata a/r. Metodo alternativo di invio della domanda è la trasmissione della documentazione richiesta all’indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC): mbac-dg-bi.servizio1@mailcert.beniculturali.it .

Una Commissione, nominata con provvedimento del Direttore generale Bilancio, si occuperà della selezione delle candidature. I verbali e gli esiti della selezione saranno pubblicati sul sito web del Ministero nella sezione “Avvisi e Circolari”.

FIGURE E DURATA DELL’INCARICO

L’atto predisposto dalla DG Bilancio contenente l’avviso di selezione stabilisce che per funzionario tecnico e funzionario amministrativo si debbano intendere gli esperti con competenza specifica, maturata presso uffici pubblici, nello svolgimento delle funzioni descritte dal decreto ministeriale 4 dicembre 2017 (“Decreto di ricostituzione del Nucleo di valutazione e verifica degli investimenti pubblici per il triennio 2018-2020”).

In particolare, tra le competenze specifiche richieste al funzionario tecnico ritroviamo quelle nelle attività di programmazione, pianificazione e progettazione di competenza delle strutture centrali e periferiche del Mibact nei settori cultura e turismo, nell’impostazione e predisposizione di analisi territoriali e settoriali collegate alla individuazione di fabbisogni, alla definizione di strategie, alla costruzione di programmi e alla destinazione dei relativi investimenti. Tra le competenze, è richiesta una specifica esperienza nella definizione e gestione dei sistemi di indicatori alle diverse scale degli investimenti pubblici, programmi, interventi e progetti. Si richiedono inoltre non meno di cinque anni di anzianità nell’Area funzionale III – profilo “funzionario architetto”, un diploma di laurea in Architettura o Ingegneria edile/architettura o un diploma magistrale in Ingegneria Civile o un diploma di laurea vecchio ordinamento in Architettura o Ingegneria civile.

Due dei tre funzionari amministrativi saranno selezionati in base alle competenze specifiche nell’impostazione metodologica e nella gestione informatica dei processi di monitoraggio degli investimenti pubblici nei settori cultura e turismo, nelle valutazioni di fattibilità economico-finanziarie di investimenti/progetti, nelle analisi economico-finanziarie collegate alla definizione di fabbisogni, alla quantificazione delle assegnazioni per specifici settori, fondi, linee di investimento del Mibact. Devono inoltre possedere almeno cinque anni di anzianità dell’area funzionale III – profilo “Funzionario amministrativo”, un diploma di laura magistrale in Scienze dell’economia o un diploma di laurea magistrale in Scienze statistiche oppure un diploma di laurea vecchio ordinamento in Economia e commercio.
Un ulteriore funzionario amministrativo sarà scelto per le proprie competenze specifiche nella valutazione dell’impatto nei settori di competenza dell’Amministrazione, di norme e regolamenti, anche con riferimento a strumenti normativi in corso di definizione, nell’analisi e valutazione giuridico-amministrativa di meccanismi, strumenti, atti istitutivi e di regolamentazione della gestione dei beni. Il funzionario dovrà avere almeno cinque anni di anzianità nell’Area funzionale III – profilo “Funzionario amministrativo”, un diploma di laurea magistrale in Giurisprudenza a ciclo unico quinquennale o un diploma di laurea vecchio ordinamento in Giurisprudenza o in Scienze Politiche.

I componenti del Nucleo non percepiranno alcun compenso, indennità o gettone di presenza, salvo il solo rimborso delle spese di missione, nel rispetto delle disponibilità finanziarie e delle limitazioni previste dalla legge. Essi svolgeranno le loro funzioni con un impegno settimanale di due giornate lavorative assicurando lo svolgimento dei proprio doveri d’ufficio. Durante il periodo di permanenza nel Nucleo, i componenti non potranno svolgere incarichi o prestare consulenze che possano porli in posizioni di conflitto d’interesse.

IL NUCLEO DI VALUTAZIONE

Il Nucleo Valutazione e Verifica degli Investimenti pubblici è una delle unità tecniche istituite con la legge n. 144 del 1999, in tema di misure in materia di investimenti, “al fine di migliorare e dare maggiore qualità ed efficienza al processo di programmazione delle politiche di sviluppo”. In base a quanto stabilito dalla legge, le amministrazioni centrali e regionali, previa intesa con la Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano, hanno dovuto istituire e rendere operativi al proprio interno nuclei di valutazione e verifica degli investimenti pubblici.

Con decreto ministeriale del 4 dicembre 2017, si è provveduto alla ricostituzione presso la Direzione generale Bilancio del Mibact, per il triennio 2018-2020, il Nucleo di Valutazione e Verifica degli Investimenti Pubblici. Il Nucleo, organismo autonomo sotto il profilo amministrativo, organizzativo e funzionale, ha il compito di garantire il supporto tecnico nelle fasi di programmazione, valutazione, attuazione e verifica dei piani, programmi e politiche d’intervento promossi e realizzati dal Mibact.

Approfondimenti:

Link dell’avviso: https://www.beniculturali.it/mibac/export/MiBAC/sito-MiBAC/Contenuti/Avvisi/visualizza_asset.html_1007149768.html

Decreto 4 dicembre 2017: https://www.beniculturali.it/mibac/multimedia/MiBAC/documents/1518001332621_D.M._04_dicembre_2017_Rep.n.526.pdf

Rispondi