tourisma 2018Da oggi, venerdì 16, fino domenica 18 febbraio 2018 si svolgerà a Firenze, nel Salone de’ Cinquecento di Palazzo Vecchio e nel Palazzo dei Congressi, TourismA 2018 – Salone Archeologia e Turismo Culturale. Giunto alla quarta edizione, questo appuntamento è considerato come il più importante evento europeo finalizzato alla divulgazione e promozione del patrimonio storico-archeologico-monumentale.

“La Valle d’Aosta – si legge in una nota -, al fine di dare continuità alle attività di valorizzazione del patrimonio culturale locale, in particolare legate a realtà museali come il MAR (Museo Archeologico Regionale) e come il Parco archeologico e Museo dell’area megalitica di Saint-Martin-de-Corléans, sarà presente all’evento con due allestimenti: uno stand divulgativo, composto di supporti didattici e di un’ampia documentazione fotografica, con un focus alla scoperta delle novità e delle scelte museologiche e museografiche archeologiche conseguenti i lavori di ricerca svolti in ambito regionale, e un’esposizione in galleria di pannelli didattici per ogni museo coinvolto nella rete nazionale dei musei delle statue-stele, alla quale la Regione partecipa, dove sarà collocato un desk collettivo con materiale promozionale e cartine topografiche dedicate”.

Come sottolinea l’Assessore regionale all’Istruzione e cultura, “si tratta di un’importante occasione per presentare i beni culturali valdostani e per evidenziare i lavori di ricerca e i progetti di valorizzazione effettuati nel corso di questi ultimi anni mirati alla fruizione, da parte del grande pubblico, del patrimonio archeologico regionale”.

Inoltre, nella giornata di domenica 18 febbraio, nel corso del XIV Incontro Nazionale di Archeologia Viva, in programma all’Auditorium del Palazzo dei Congressi, l’Assessore all’Istruzione e cultura, la responsabile del MAR e il responsabile scientifico del Parco archeologico e Museo dell’area megalitica di Saint-Martin-de-Corléans, interverranno sul tema Endiadi in archeologia: due musei e un solo polo per la Valle d’Aosta, dedicato alla promozione e valorizzazione dei progetti e realizzazioni museali degli ultimi anni.

Rispondi