Roma terme di CaracallaC’è tempo fino al primo marzo per presentare la candidatura come direttore della Soprintendenza speciale Archeologia, Belle arti e Paesaggio di Roma. La Direzione generale Organizzazione del Ministero dei Beni culturali ha pubblicato una circolare (la n. 46 del 19 febbraio) in cui dà seguito alla richiesta (19 gennaio) del Ministro Dario Franceschini di procedere all’avvio della procedura di interpello volta al conferimento dell’incarico di funzione di livello dirigenziale della Soprintendenza di Roma. Il direttore uscente Francesco Prosperetti (entrato al Ministero il 1 febbraio del 1980) era alla guida della Soprintendenza dal 2015 prima ancora che dall’ente venisse scorporato il Colosseo, il Palatino, il Foro Romano e la Domus Aurea per andare a costituire il Parco archeologico del Colosseo, oggi guidato da Alfonsina Russo. Alla Soprintendenza restano i monumenti: Arco di Malborghetto, Basilica sotterranea di Porta Maggiore, Deposito pleistocenico della Polledrara di Cecanibbio, Fontana di Anna Perenna, Ipogeo degli Ottavi, Mausoleo “La Celsa”, Mausoleo di Sant’Elena, Necropoli di Villa Doria Pamphilj, Parco Archeologico di Crustumerium, Parco Archeologico di Gabii, Terme di Caracalla, Villa del Cimitero Flaminio, Villa di Livia.

Le istanze di conferimento dell’incarico, corredate della scheda di valutazione dirigenziale dell’ultimo triennio, ove presente, e del curriculum vitae, dovranno pervenire entro dieci giorni dalla data di pubblicazione della circolare alla Direzione generale Organizzazione – Servizio II alla casella di posta elettronica dg-or.incarichidirigenziali@beniculturali.it.

Rispondi