Un viaggio in Europa sulle note di Paganini. Prende il via l’8 marzo a Monaco di Baviera il primo Paganini Day con un concerto dal titolo “Paganini e dintorni”, diretto dal Maestro Michele Carulli. Il concerto – in programma al castello di Nymphenburg – sarà la prima tappa di un itinerario, l’European Paganini Route, che ripercorre nell’Anno europeo al patrimonio culturale, alcuni momenti della trionfale tournée di Niccolò Paganini in Europa iniziata nel 1828. Il progetto ha l’obiettivo di promuovere la figura e l’opera di Paganini in Italia e in Europa; è stato promosso dalla Società dei concerti della Spezia, l’Associazione Amici Niccolò Paganini di Genova, la Società dei concerti di Parma, il Museo del Violino di Cremona insieme al Comune di Genova, progettato e coordinato da Armes Progetti.

EREDITA’ MUSICALE E TURISMO

L’iniziativa porta la musica di Paganini in giro per le città europee, in collaborazione con i locali Istituti italiani di cultura, Consolati e Ambasciate. Un modo per promuovere l’eredità musicale di Paganini e la scuola violinistica italiana, ma anche per favorire il turismo nei luoghi collegati alla sua vita e alle sue opere. Si parte, quindi, con i Paganini Days: dopo Monaco di Baviera, il progetto farà tappa a Praga (18 aprile), Vienna (3 maggio), Varsavia (23 maggio), Nizza (4 giugno) e Marsiglia (5 giugno), per concludersi a Bruxelles a ottobre. L’iniziativa ha ottenuto il patrocinio della Rappresentanza italiana della Commissione europea, del ministero dei Beni culturali, della Regione Liguria, del comune di Genova e del comune di La Spezia.

Rispondi