sardegna outdoorNasce la “Scuola per il paesaggio della Sardegna“, che avrà il ruolo di coordinamento di iniziative di formazione, educazione, sensibilizzazione, comunicazione, partecipazione e discussione sui temi del paesaggio. Lo prevede una delibera approvata dalla Giunta regionale della Sardegna. Il progetto, secondo quanto previsto, verrà affidato “a un esperto di riconosciuta fama nel campo della ricerca scientifica epistemologica, sociologica e della ricerca sulla scienza della formazione, diretta allo sviluppo e diffusione della conoscenza e dell’apprendimento nelle tematiche del governo del territorio”.

LA DELIBERA

“Il paesaggio – si legge nel documento, richiamando la posizione dell’assessore all’Urbanistica, Cristiano Erriu – è componente essenziale del contesto di vita delle popolazioni, espressione della diversità del loro comune patrimonio culturale e naturale e fondamento della loro identità”. “Tutela e valorizzazione del paesaggio – si legge ancora – sono obiettivi difficilmente raggiungibili in assenza di una presa di coscienza collettiva del senso di appartenenza al luogo, del valore dei territori e del ruolo della comunità stessa rispetto ai luoghi di vita, che garantisca la coerenza delle azioni d’uso rispetto ai valori riconosciuti e agli obiettivi prefissati. In tal senso, la strategia del governo regionale si pone come obiettivo quello della tutela e della valorizzazione del paesaggio della Sardegna, inteso come bene comune, e propone un nuovo modello di lavoro basato sul confronto, la coprogettazione e la comunicazione attraverso il potenziamento della governance dell’intero sistema di pianificazione territoriale in coerenza con i valori paesaggistici del territorio”.

NEL DETTAGLIO

Secondo la delibera:
– nasce un nucleo di riferimento regionale permanente della SPS;
– un Comitato di coordinamento della SPS come indicato in premessa e di dare atto che il Comitato opererà a titolo gratuito e sarà riconosciuto ai componenti esterni alla Regione esclusivamente il rimborso delle spese di trasferta secondo le vigenti disposizioni;
– L’ANCI Sardegna è il soggetto tecnico-istituzionale deputato, sulla base delle indicazioni del Comitato di coordinamento, di procedere, come specificato in premessa: alla definizione della governance della SPS; alla definizione del modello di gestione in base alle modalità attuative, ai tempi e alle risorse necessarie per l’implementazione della SPS; all’avvio operativo, nelle more della definizione del modello di governance e di gestione della SPS, di un primo insieme di azioni necessarie per il perseguimento degli obiettivi di diffusione della cultura del paesaggio e di rafforzamento delle competenze dei soggetti deputati alla gestione del paesaggio.

Rispondi