CulturabilityNon solo Web. Il bando culturability, che pure si svolge per gran parte sulla Rete, vive anche una sua importante dimensione fisica, fatta di relazioni dirette con e tra le persone, soprattutto i giovani. Infatti, dopo la presentazione ufficiale a Bologna ha preso il via in queste settimane il tour di presentazione, che toccherà l’Italia dal Nord, al Centro e al Sud. Sono già una decine le tappe definite. Così, dopo i primi due incontri svoltisi sabato 3 marzo a Lucca e mercoledì 7 ad Ancona, nei prossimi giorni la piccola “carovana” di culturability arriverà in Lombardia. Martedì 13 a Voghera e il giorno successivo a Milano. Quindi, il Veneto, con l’incontro di Padova il 14 e poi Bari il 15, il 21 a Napoli e Torino. Appena due giorni di pausa ed eccoci a Palermo il 24, nell’ambito di Nuove Pratiche Fest. A chiudere sarà la tappa di Roma, il 26 marzo con un incontro promosso da Generazioni, l’organizzazione giovanile della Legacoop.

C’è tempo fino al 20 aprile per partecipare all’edizione 2018 di “culturability – rigenerare spazi da condividere”, il bando di Fondazione Unipolis che mette a disposizione 450 mila euro per progetti culturali innovativi ad alto impatto sociale impegnati in processi di riattivazione e recupero di spazi, edifici, ex siti industriali, abbandonati o sottoutilizzati. Le proposte progettuali dovranno essere inviate online sul sito culturability.org. Le prime 15 selezionate avranno l’opportunità di partecipare a un percorso di formazione nei mesi di giugno e luglio. Tra queste, nel mese di settembre, una Commissione di Valutazione selezionerà i 6 progetti finalisti che riceveranno 50 mila euro ciascuno e continueranno l’attività di accompagnamento e mentoring.

Gli altri 150 mila euro stanziati saranno utilizzati per realizzare le attività di formazione e accompagnamento per l’empowerment dei team, rimborsi spese per partecipare ai programmi di supporto. La call è realizzata con la collaborazione della Direzione Generale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie Urbane del MiBACT che per questa edizione mette a disposizione ulteriori 50 mila euro consentendo la selezione di un sesto progetto tra i 15 finalisti, e la partnership di Avanzi/Make a Cube³ e Fondazione Fitzcarraldo.

Rispondi