Al via le procedure per il recepimento delle richieste di contributo relative al progetto “Cineperiferie”, l’iniziativa del Mibact volta al finanziamento di progetti culturali che contribuiscano alla conoscenza dei paesaggi periferici in Italia per valorizzarne le culture. Le domande dovranno essere presentate improrogabilmente entro il 18 maggio 2018. E’ quanto stabilisce una circolare firmata dai direttori delle direzioni generali Arte, architettura contemporanea e periferie urbane e Cinema del Mibact, Federica Galloni e Nicola Borrelli. Le risorse impegnate dalle due direzioni generali ammontano a 200 mila euro, per un massimo di 15mila euro per ogni progetto di rassegna cinematografica e 25mila euro per la realizzazione di cortometraggi, e comunque in entrambe le linee di finanziamento per una copertura non superiore all’80 per cento del budget totale.

Il bando è rivolto per la sezione rassegne a enti pubblici e privati senza scopo di lucro, università, fondazioni, comitati ed associazioni culturali e di categoria, mentre per la sezione cortometraggi a organismi professionali del settore cinematografico e audiovisivo.

Il programma “Cineperiferie” nasce dalla consapevolezza dell’importanza di “sostenere progetti e iniziative, nonché rassegne cinematografiche incentrate sulla promozione del dialogo interculturale e sociale, sulla valorizzazione delle pluralità e diversità delle comunità locali e sull’inclusione e coesione sociale, da realizzarsi nelle periferie urbane e che coinvolgano autori ed esecutori residenti nel territorio italiano”. Anche in scia all’“Anno europeo del patrimonio culturale (2018)” che vede il patrimonio culturale al centro dell’agenda europea per la cultura e contribuisce al conseguimento degli obiettivi in essa stabiliti, la promozione della cultura quale catalizzatore della creatività e la promozione della cultura quale elemento essenziale delle relazioni internazionali dell’Unione.

Approfondimenti:

Leggi il testo integrale del bando del Mibact

Rispondi