logo dante

La Società Dante Alighieri ha pubblicato due bandi destinati ai suoi Comitati esteri. Il primo prevede l’erogazione di contributi finanziari per la realizzazione di progetti didattici e culturali mentre il secondo è dedicato all’assegnazione di borse di studio riservate a studenti-soci. Entrambi i bandi – riservati esclusivamente ai Comitati esteri della Dante – scadono il 15 maggio.

BANDO PER PROPOSTE PROGETTUALI

Il primo bando è volto al sostegno di progetti per la promozione di attività culturali e di attività linguistico-didattiche. L’obiettivo è quello di premiare le migliori proposte coerenti con i principi generali della Società Dante Alighieri. Tali principi consentono di indirizzare verso obiettivi comuni le attività della rete dei Comitati rendendo percepibile ovunque nel mondo, laddove la Dante è presente, la visione della diffusione della cultura e della promozione della nostra lingua. Il Comitato potrà presentare un solo progetto scegliendo tra due ambiti: la promozione culturale e la promozione dell’italiano di qualità.

Il bando prevede l’erogazione nell’anno 2018 di un contributo per l’organizzazione di iniziative culturali o linguistico-didattiche da effettuarsi entro il 30 giugno 2019. La presentazione della domanda per l’accesso al contributo dovrà pervenire entro il 15 maggio: le domande saranno esaminate dalla Segreteria Generale che sulla base della documentazione raccolta trasmetterà alla Commissione appositamente istituita le proposte più significative affinché le esamini e attribuisca il punteggio a ciascun progetto. La Commissione sarà costituita da personale della Segreteria Generale, comprendente rappresentanti dell’Ufficio Comitati Esteri e dell’Ufficio PLIDA. Lo stanziamento complessivo è determinato da delibera del Consiglio Centrale della Società, la quale erogherà ai diversi soggetti vincitori un contributo in loro favore. L’importo finanziato potrà coprire fino a un massimo del 70% dell’importo totale del progetto presentato. Risulteranno vincitori i progetti primi in graduatoria fino a disponibilità del fondo stanziato.

BANDO PER BORSE DI STUDIO

Il secondo bando disciplina l’erogazione per l’anno 2018 di borse di studio ai Comitati esteri della Società Dante Alighieri – fondata nel 1889 proprio con lo scopo di tutelare e diffondere la lingua e la cultura italiane nel mondo -, con l’obiettivo di offrire ai propri soci la possibilità di migliorare la conoscenza della lingua italiana partecipando ai corsi erogati dalla Dante presso le proprie scuole in Italia. I fruitori della borsa di studio parteciperanno a un corso di lingua italiana erogato da una delle cinque scuole di italiano della Dante. Le scuole di Roma, Firenze, Milano, Bologna e Torino (in prossima apertura) organizzano corsi di lingua e cultura italiane rivolti a tutti gli studenti stranieri che decidono di approfondire lo studio della lingua e della cultura italiane. I corsi di lingua coprono tutti i livelli, dall’A1 al C2, secondo il Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue (QCER).

Alla fine dei corsi di lingua sarà rilasciato a ogni studente l’attestato di frequenza ADA (Attestato Dante Alighieri) corrispondente al livello di corso frequentato. L’attestato ADA, uguale e unico in tutto il mondo, è tracciabile e certifica la frequenza in corsi che fanno riferimento al piano curricolare della Società Dante Alighieri (il Piano dei corsi ADA). Ogni Comitato potrà beneficiare fino a un massimo di due borse di studio. Il valore di ciascuna borsa di studio è pari alla somma di due quote base: quota iscrizione corso (440 per borsa, valore di riferimento per la quota di iscrizione per 2 settimane di corso presso le scuole Dante) e quota contributo spese (destinata a contribuire alle spese di viaggio, vitto e alloggio).

Per approfondimenti:

Bando per proposte progettuali

Bando per borse di studio

Leggi anche:

Dante Alighieri, Riccardi: cultura non è inerte, comunicare vuol dire mettere in comune

Società ‘Dante Alighieri’: promuovere l’italiano di qualità in Italia e all’estero (con Maeci e Miur)

Cultura italiana, con ‘la Dante’ nasce l’Enciclopedia infinita per un nuovo Umanesimo

Rispondi