Si terrà a Norcia dal 6 all’8 aprile la XVIIIesima Assemblea Nazionale dei Borghi più belli d’Italia. Per lo svolgimento dell’Assemblea annuale dell’Associazione è stato scelto il borgo di Norcia, una location significativa per dare un segnale affinché l’attenzione su questi territori, che stanno recuperando la normalità dopo il sisma dell’Ottobre 2016, rimanga alta. L’Assemblea sarà l’occasione sia per tirare un bilancio del 2017, decretato dal Mibact Anno dei Borghi e che ha visto l’Associazione e i Borghi aderenti protagonisti di moltissime iniziative sia nazionali che internazionali, sia per programmare il 2018, designato Anno del Cibo. Anche in questo caso il ruolo dei Borghi più belli d’Italia potrà essere decisivo, grazie anche alla presenza a FICO Eataly World, dove Ecce Italia, il Consorzio dei produttori dei Borghi più belli d’Italia, e l’Associazione stessa hanno un proprio spazio sia ristorativo che di promozione. L’Assemblea si svolgerà su due giornate: il venerdì pomeriggio sarà dedicato ad una tavola rotonda sull’Anno del Cibo, cui parteciperanno, fra gli altri, il patron di Eataly Oscar Farinetti, il D.G. Turismo del Mibact Francesco Palumbo, il Direttore Esecutivo Enit Gianni Bastianelli e l’Assessore al Turismo Reg. Umbria Fabio Paparelli. Seguiranno una serie di interventi di alcuni partner dell’Associazione.

Sabato 7 aprile si svolgeranno i lavori assembleari veri e propri. Dopo i saluti del Sindaco di Norcia, Nicola Alemanno, il presidente de I Borghi più belli d’Italia, Fiorello Primi e il Direttore, Umberto Forte, faranno il punto sulle attività dell’Associazione. Saranno illustrati sia gli eventi nazionali ormai consolidati, come la Notte Romantica (arrivata alla sua terza edizione – quest’anno si svolgerà il 23 giugno) e La Domenica nel Borgo (quest’anno alla sua seconda edizione), sia i nuovi eventi, come “A spasso con l’amico a quattro zampe”, che nella seconda domenica farà aprire le porte dei nostri Borghi a tutti gli amanti degli animali in compagnia dei loro fedeli amici, con tante iniziative organizzate ad hoc per loro. Per quanto riguarda l’attività scientifica dell’Associazione, saranno tirate le somme delle nuove certificazioni avvenute nel 2017 in base alla delibera della precedente assemblea per cui sono stati ammessi 13 nuovi borghi, che portano attualmente a quota 282 i Comuni facenti parte dell’Associazione. Sarà inoltre data notizia dell’attività di verifica e controllo (rivisitazioni) di alcuni borghi, verifiche che vengono fatte periodicamente come da statuto.

Rispondi