CinemaI cortometraggi sbarcano di nuovo, e con maggiore visibilità, nelle sale italiane. Il tutto grazie all’edizione numero 19 di Cortometraggi che passione!, l’iniziativa che la FICE – Federazione Italiana Cinema d’Essai ha avviato ormai da anni con lo scopo di diffondere nelle sale cinematografiche un formato sempre più centrale nei festival e considerato fondamentale per sviluppare la tecnica e affinare lo sguardo autoriale.

Sono sette (quattro dei quali in corsa quest’anno per il David di Donatello) i corti che dal 10 aprile saranno visibili nelle sale FICE in serate-evento o abbinati al film in programmazione, e che rappresentano un programma di sicuro interesse per generi, tematiche, freschezza e originalità: dall’attualità di una giovane coppia italo-francese a Parigi, tra attentati e precarietà (L’Avenir di Luigi Pane) alla distanza che sembra allontanare senza rimedio una coppia (Ego di Lorenza Indovina, da un racconto di Niccolò Ammaniti, con Rolando Ravello ed Elena Arvigo); dal dramma dell’emigrazione clandestina filtrato attraverso immagini stranianti e geometriche (Irregulars di Fabio Palmieri) alla rievocazione di una storia vera di sfruttamento femminile sul lavoro (La giornata di Mimmo Mezzapesa). Ancora: il disagio che emerge dal rapporto tra i sosia di un Elvis salvifico e di una Marilyn confusa, in una Roma solare e deserta (Sweetheart di Marco Spagnoli, con Violante Placido e Marco Giallini); quello di un figlio che lotta per restare a galla e un padre che cerca di proteggerlo dai propri demoni (Mostri di Adriano Giotti, con Alessandro Benvenuti); infine, la grottesca comicità che nasce dalla perdita dei freni inibitori in un evento vip nel travolgente Buffet di Santa De Santis e Alessandro D’Ambrosi.

L’iniziativa, realizzata con il contributo della Direzione Generale Cinema del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, sarà lanciata il 10 aprile con una proiezione evento in oltre 30 città: le sale che hanno già aderito sono attive in Lombardia, Veneto, Trentino Alto Adige, Emilia Romagna, Toscana, Marche, Lazio, Campania, Puglia e Sicilia. Registi e produttori delle opere accompagneranno alcune delle proiezioni. Info sul sito www.fice.it

Rispondi