Roma VittorianoConsip ha indetto una gara a procedura aperta per l’affidamento in concessione dei servizi di caffetteria, ristorazione e catering presso il monumento a Vittorio Emanuele II per conto del Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo. Il contratto avrà una durata di sei anni e un valore stimato di circa 16 milioni di euro per l’intera durata della concessione. Il termine ultimo per la presentazione delle domande è il 16 maggio.

VALORE DELLA CONCESSIONE

Il valore stimato medio annuo della concessione è pari a 2.680.000,00 euro che, moltiplicato per la durata della concessione fissata in 72 mesi (6 anni), porta ad un valore complessivo pari a 16.080.000,00 euro. Gli importi unitari a base d’asta, che saranno soggetti a rialzo, sono: il Canone di concessione annuo, 80.000,00 euro; la Royalty, 15%, valore percentuale applicato ai ricavi annui delle vendite e delle prestazioni. Saranno esclusi dalla gara i concorrenti che offrano un canone di concessione inferiore all’importo a base d’asta o una royalty di concessione inferiore alla percentuale a base d’asta. Il criterio di aggiudicazione è quello dell’offerta economicamente più vantaggiosa sulla base del miglior rapporto qualità/prezzo.

L’OFFERTA TECNICA

La proposta tecnico-organizzativa dovrà contenere un progetto di gestione e organizzazione dei servizi, un’offerta gastronomica, un piano per la promozione dei servizi e il progetto di allestimento del locale. I costi della manodopera che la stazione appaltante ha stimato sono pari ad 3.601.087,00 euro calcolati sulla base di: individuazione delle figure potenzialmente necessarie per l’espletamento del servizio; relativa suddivisione in turni (giornalieri e settimanali), in base all’orario di apertura del Museo; applicazione del CCNL di riferimento (CCNL-Turismo), in base al costo orario per tipo di figura professionale e livello; calcolo del costo aziendale annuo.

Rispondi