Consiglio architetti“Le città del futuro. Le città in Calabria: un progetto per il futuro”: è questo il titolo del Convegno in programma venerdì prossimo 20 aprile, ore 9.00 – 13,30, a Tropea, Palazzo Santa Chiara. Si tratta della undicesima tappa del percorso di avvicinamento all’VIII Congresso Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori italiani che si terrà a Roma, all’Auditorium Parco della Musica, dal 5 al 7 luglio prossimi. Un percorso di “ascolto” con incontri e dibattiti sul territorio articolato in 14 tappe in tutta Italia. Tappa, quella di Tropea, che il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori ha organizzato con gli Ordini degli Architetti della Calabria.

Con l’appuntamento congressuale di luglio il Consiglio Nazionale intende offrire un significativo contributo al dibattito sul futuro delle città proponendo un nuovo paradigma della qualità della vita, ripensandone il modello in una visione che abbia l’uomo al suo centro. Un nuovo paradigma che – come testimoniano i processi di cambiamento di molte città europee e del mondo – non è più rinviabile, tenendo conto della nuova fase di trasformazioni che stiamo vivendo e che, attraverso la globalizzazione, la digitalizzazione e l’urbanizzazione stanno modificando l’economia, la società, il quadro demografico e ambientale.

La tappa calabrese si concentrerà sulle trasformazioni del territorio e delle città, a livello europeo, nazionale e calabrese. Verranno anche illustrati alcuni dati di una ricerca che è stata commissionata dal Consiglio Nazionale al Cresme che si concentrerà sulla situazione economica della Calabria.

Il convegno “Le città del futuro. Le città in Calabria: un progetto per il futuro” sarà aperto dai saluti di Nicola Domenico Donato, Presidente dell’Ordine Architetti PPC della provincia di Vibo Valentia; di Nicola Irto, Presidente del Consiglio regionale della Calabria e di un rappresentante della Commissione straordinaria del Comune di Tropea.

Dopo l’illustrazione degli obiettivi del Congresso da parte di Giuseppe Cappochin, Presidente del Consiglio Nazionale degli Architetti PPC, seguiranno gli interventi di Paolo Malara, Consigliere Nazionale; di Luigi Lombardi Satriani, Professore di Antropologia Culturale, Università di Roma “La Sapienza”; di Alberto Clementi, Professore di Urbanistica Università Chieti-Pescara e dei Presidenti degli Ordini degli Architetti PPC delle Province di Catanzaro, Giuseppe Macrì; Crotone, Danilo Arcuri; Cosenza, Pasquale Costabile e Reggio Calabria, Salvatore Vermiglio.

Centrale, nella seconda parte della mattinata, la Tavola Rotonda “La rigenerazione urbana in Calabria: obiettivi, politiche e risorse”. Vi parteciperanno, moderati, da Nicola Di Battista, architetto, membro del Comitato scientifico dell’VIII Congresso Nazionale degli Architetti italiani, Mario Oliverio, Presidente della Regione Calabria; Gianluca Callipo, Presidente ANCI Calabria; Giuseppe Bombino, Presidente del Parco Nazionale dell’Aspromonte; Giovanni Imparato, Confindustria Turismo Calabria; Francesco Berna, Presidente ANCE Calabria e Domenico Passarelli, Presidente INU Calabria.

Chiuderà i lavori Giuseppe Macrì, Presidente dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Catanzaro.

Rispondi