Matera 2019Prosegue il cammino della Regione Basilicata e di tutti gli enti e organismi interessati verso Matera Capitale europea della Cultura 2019. Oggi a Potenza, nel palazzo della giunta regionale, si è tenuta una riunione degli stati generali, che si incontrano periodicamente per fare il punto sullo stato di attuazione degli interventi di natura infrastrutturale e sulla programmazione culturale. Al tavolo, presieduto da Antonio Di Sanza, del Dipartimento Presidenza della giunta regionale, e dall’autorità di gestione del Po Fesr Basilicata, Antonio Bernardo, erano presenti, per il Comune di Matera, i funzionari Antonio Nicoletti, Sante Lomurno e Marco Tataranno, per la Fondazione Matera 2019, il Presidente Salvatore Adduce, il manager finanziario Giuseppe Romaniello ed il segretario Giovanni Oliva. Per la Regione era presente anche il dirigente Elio Manti.

Il Presidente della Fondazione Adduce ha aggiornato il tavolo sull’esito dell’ultimo incontro di monitoraggio, svoltosi a Bruxelles lo scorso 18 aprile, nel corso del quale è stato presentato il Report che raccoglie tutte le risposte alle prescrizioni e sollecitazioni indicate nel precedente incontro di monitoraggio, tenutosi a Matera a settembre 2017. Incontro a cui ha partecipato anche il Comune di Matera fornendo le proprie indicazioni.

I BANDI

Nel corso della riunione, inoltre, è stato fatto il punto sui bandi riguardanti la Cava del Sole. “Si è conclusa – ha spiegato Adduce – la gara per i primi 900.000 euro con l’aggiudicazione della parte relativa ad opere e servizi essenziali per rendere accessibili i luoghi. Il 29 maggio è invece il termine ultimo per la presentazione dei progetti riguardanti la concessione per “l’allestimento e la gestione della Cava del sole per lo svolgimento degli eventi di arti performative per Matera 2019”. Bando da 10 Milioni di euro.

I FONDI

Il Presidente Adduce ha poi aggiornato il tavolo sull’incontro, dello scorso 2 maggio, tra Fondazione, Comune di Matera e Dipartimento per le Politiche di Coesione per concordare la finalizzazione dei fondi, pari a 30 Milioni di euro stanziati nella legge di bilancio dello Stato 2018. Risorse così suddivise: 19 Milioni di euro a copertura degli interventi che realizza il Comune di Matera e 11 milioni di euro per le attività culturali della Fondazione.

IL PATRIMONIO IN GIOCO

In conclusione sono stati informati tutti i partecipanti del grande successo riscosso dal bando “Patrimonio in gioco” e dell’ultimo incontro con i sindaci lucani per illustrare le linee generali del progetto “Cadmos, Capitale per un giorno” che sarà varato nel 2019 e consentirà a tutti i comuni della Basilicata di essere Capitale Europea della Cultura per un giorno. Rispetto al bando “Patrimonio in gioco” le scuole che hanno aderito da tutta la Basilicata sono circa 60 e la Fondazione ha già provveduto a rafforzare il finanziamento iniziale per coprire la realizzazione di tutti progetti presentati. I rappresentanti del Comune hanno illustrato lo stato di avanzamento delle opere in programma e ci si è soffermati particolarmente sui lavori di Piazza della Visitazione.

Rispondi