Ermanno_Olmi_Paolo_Arisi_Rota_milano“La scomparsa di Ermanno Olmi priva la cultura italiana di uno dei più grandi maestri del cinema italiano”. Così, Carlo Fontana, presidente dell’AGIS – Associazione Generale Italiana dello Spettacolo – ricorda il grande regista, scomparso la scorsa notte. “Un intellettuale che, nelle sue opere, ha saputo analizzare con la sua innata poetica aspetti e dinamiche profonde come il rapporto dell’uomo con la natura e la spiritualità”. “Una perdita ancora più dolorosa per chi, come me, – conclude Fontana – ha avuto la fortuna di conoscerlo personalmente, apprezzandone la profonda umanità e l’enorme professionalità”.

Anche l’Associazione Nazionale Esercenti Cinema (ANEC) e la Federazione Italiana dei Cinema d’Essai (FICE) piangono la scomparsa di Ermanno Olmi, “maestro di cinema e di pensiero la cui lucidità ed empatia nell’analizzare le complesse dinamiche dell’uomo e il suo rapporto con la natura, la dignità del lavoro, la guerra lo rendono una delle personalità più alte della cultura italiana. Alla famiglia Olmi l’abbraccio di tutti i cinema italiani”.

Rispondi