cagliariIl Comune di Cagliari ha pubblicato tre avvisi esplorativi per manifestazione di interesse per partecipare ad una procedura negoziata per l’affidamento della gestione di altrettanti centri d’arte e cultura: si tratta del “Ghetto”, “Il Castello di San Michele” e “Il Lazzaretto”. Oggetto dell’avviso sono i servizi di gestione generale, biglietteria, prima accoglienza, informazione e orientamento, gestione bookshop, visite guidate, assistenza servizi educativi e laboratori didattici, gestione e nolo sale, promozione e comunicazione. Il valore globale stimato è di euro 692.949,48 per il bando del “Ghetto”, di euro 672.136,78 per “Il Castello di San Michele”, di euro 173.237,36 per “Il Lazzaretto”. Le gare saranno aggiudicate secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa. C’è tempo fino al 3 giugno per presentare a mezzo pec le manifestazioni di interesse.

DURATA DEI CONTRATTI

Per “il Ghetto” la durata del contratto è di 24 mesi, naturali e consecutivi dalla data della consegna del servizio sotto le riserve di legge o dalla sottoscrizione del contratto. È prevista la possibilità di rinnovo fino ad un massimo di ulteriori 2 anni. La consegna del servizio è prevista per il 01 ottobre 2018. Per quanto riguarda “Il Castello di San Michele”, la durata del contratto è di 12 mesi, naturali e consecutivi dalla data della consegna del servizio sotto le riserve di legge o dalla sottoscrizione del contratto. E’ prevista la possibilità di rinnovo fino ad un massimo di ulteriore 1 anno. Infine, la durata prevista del contratto per “Il Lazzaretto” è di 6 mesi, naturali e consecutivi dalla data della consegna del servizio sotto le riserve di legge o dalla sottoscrizione del contratto. E’ prevista la possibilità di rinnovo fino ad un massimo di ulteriori 6 mesi.

GARE FORMALI

Superata la fase di raccolta delle manifestazioni di interesse, verranno invitati a presentare offerta, attraverso il MEPA, i potenziali concorrenti che avranno inviato la manifestazione di interesse e che saranno in possesso dei requisiti richiesti. Nel caso in cui pervengano meno di cinque manifestazioni di interesse, l’Amministrazione comunale potrà invitare anche altri operatori del settore presenti sul MEPA, benché non partecipanti alla manifestazione di interesse. Nel caso in cui pervengano più di quindici manifestazioni di interesse, l’Amministrazione comunale procederà tramite sorteggio pubblico ad individuare i quindici operatori che saranno invitati. I concorrenti invitati alla gara, riceveranno una Richiesta di Offerta con allegato il capitolato speciale e gli schemi di dichiarazione/offerta con la descrizione delle modalità e dei termini entro i quali presentare l’offerta.

Approfondimenti:

Il bando di gara per “il Ghetto”

Il bando di gara per “Il Castello di San Michele”

Il bando di gara per “Il Lazzaretto”

Rispondi