Via libera dal ministero dei Beni culturali all’integrazione della commissione scientifica dell’Edizione nazionale delle Opere di Carlo Lorenzini, noto soprattutto con lo pseudonimo di Carlo Collodi. L’Edizione Nazionale – istituita nel luglio 2009 dal Collegio Romano – è un gradino fondamentale per l’opera di uno scrittore: lo inserisce ufficialmente tra i capisaldi della cultura letteraria italiana. Viene riconosciuta e istituita dal Mibact, che valuta severamente attraverso una commissione di esperti le richieste presentate.

La nuova commissione scientifica – presieduta da Daniela Marcheschi – è integrata con le nomine di Pier Francesco Bernacchi (presidente della Fondazione nazionale Carlo Collodi), Fernando Molina Castillo (docente di filologia italiana presso l’università di Siviglia), Sofia Gavriilidis Spiridis (docente di letteratura infantile presso l’Università “Aristotele” di Salonicco) e Luisa Marinho Antunes, docente di letterature comparate presso l’università di Madeira.

Rispondi