Torna il 13 maggio l’Appia Day: festival diffuso della regina viarum. Tra aperture straordinarie di monumenti nella tratta Roma e Brindisi, torneranno passeggiate, trekking e ciclotour, per vivere archeologia e territorio in mobilità dolce.

Per il terzo anno consecutivo – si legge sul sito della dg Turismo del Mibact – si presenterà ancora l’occasione di celebrare l’antica strada romana. Oltre duecento gli eventi organizzati dal comitato promotore, (tra i quali Federtrek, Fiab, Legambiente, Slow Food e Touring Club Italiano) e realizzati in collaborazione col Parco Archeologico dell’Appia Antica, il Parco Regionale dell’Appia Antica, la Pontificia Commissione di Archeologia Sacra e Coopculture, con il patrocinio del Comune di Roma e il contributo della Regione Lazio.
La scorsa edizione, tra monumenti e luoghi diversi aperti gratuitamente, si è registrata la presenza di oltre 50mila persone; un momento per celebrare ma anche per unire idealmente luoghi e comunità, per nuove idee di città che investono su territorio, verde e attenzione al cittadino.

Quest’anno la vigilia dell’Appia Day (oggi sabato 12 maggio) sarà dedicata al progetto GRAB (Grande Raccordo Anulare delle Bici) della Capitale che, nel percorso, annovera la regina viarum tra i suoi tratti più pregiati. GRAB Bike partirà dall’Arco di Costantino, attraverserà la riserva naturale dell’Aniene, il Parco di Villa Ada, Villa Borghese, San Pietro, Castel Sant’Angelo e Trastevere.

Rispondi