Ancora pochi giorni per partecipare al bando da 17 milioni di euro “Cinema per la scuola – I progetti delle e per le scuole”. La scadenza è fissata al 15 giugno 2018 (prorogata rispetto al termine iniziale del 21 maggio) “al fine di rispondere alle numerose istanze che stanno pervenendo alla Direzione Generale per lo Studente”, scrivono dal Mibact. Il bando è infatti promosso dai Ministeri dei Beni culturali e dell’Istruzione e si rivolge alle Istituzioni scolastiche, singole od organizzate in rete, che realizzeranno le migliori proposte di didattica del linguaggio cinematografico e audiovisivo.

Il bando fa parte delle azioni previste dal Piano Nazionale Cinema per la Scuola, ideato dal Miur e dal Mibact ai sensi delle Legge Cinema (L. 220/2016). Il Piano comprende altri due bandi. Il primo è quello per la realizzazione di un Piano di comunicazione e di una piattaforma web (scaduto il 7 maggio) mentre il secondo bando è dedicato alle “Buone pratiche, rassegne e festival” (in scadenza il 22 giugno).

Il Piano Nazionale Cinema per la Scuola prevede l’ideazione e la realizzazione di strumenti didattico-educativi e di iniziative di sensibilizzazione e formazione degli studenti attraverso l’utilizzo del linguaggio cinematografico e audiovisivo. Il Piano è frutto della collaborazione tra i due Ministeri. Una collaborazione che ha preso vita con la firma del Protocollo d’Intesa del 28 maggio 2014, il cui l’obiettivo è creare occasioni di accesso al sapere attraverso la messa a sistema di istruzione e cultura. Fine ultimo lo sviluppo di una società della conoscenza.

I PROGETTI DELLE E PER LE SCUOLE: CONTENUTI DEL BANDO

Il bando si compone di quattro sotto azioni tra cui saranno ripartiti i finanziamenti. La prima è “Operatori di Educazione visiva a scuola” e richiede l’ideazione, la progettazione e la realizzazione di un Piano di Formazione Nazionale per i docenti. Tale piano dovrà essere finalizzato all’uso del linguaggio cinematografico e audiovisivo per una migliore qualità dell’apprendimento, come disposto dall’Agenda 2030. Questi progetti saranno finanziari per 2 milioni e 500 mila euro.

Cinema Scuola 2030” è la seconda azione prevista dal bando. Si selezioneranno progetti per l’ideazione di percorsi educativi innovativi che propongano iniziative di promozione degli obiettivi dell’Agenda 2030 attraverso il linguaggio cinematografico. “Cinema Scuola 2030” sarà finanziato con 2 milioni e 500 mila euro.

Terza sotto azione, finanziata per 8 milioni di euro, è “Cinema ScuolaLAB”. Saranno selezionati progetti di laboratori e seminari per l’apprendimento e l’utilizzo del linguaggio cinematografico e audiovisivo in funzione educativa. Saranno presi in considerazione laboratori didattici, partecipazioni a festival, cineforum, iniziative ed eventi sul rapporto cinema-scuola, visioni di film.

Ultima sotto azione è “Visioni Fuori-Luogo”. Saranno scelti progetti che racconteranno attraverso opere cinematografiche il territorio, con particolare riferimento alle aree periferiche urbane e alle zone più disagiate del paese. Per opera cinematografica si intendono spot, documentari o cortometraggi. In questo caso si prevede un finanziamento di 4 milioni di euro.

Nel bando, viene precisato che per la seconda e terza azione la richiesta di finanziamento non potrà essere superiore a 50 mila euro. Per la quarta azione, la soglia è di 100 mila euro.

IL PROCESSO DI SELEZIONE

Le candidature saranno valutate da un’apposita commissione composta da un Presidente designato dal Ministro dei beni culturali e composta da sei membri, tre di nomina del Ministro dell’Istruzione e tre del Ministro dei beni culturali.

A ogni progetto sarà assegnato un punteggio di massimo 100 punti, per ogni Azione prevista dal bando. Il punteggio sarà assegnato tenendo conto della coerenza del progetto con i temi previsti e della gestione di progetti complessi dedicati a tutte le Scuole italiane. Sarà valutata anche la qualità, l’innovatività e la fruibilità del progetto e delle attività ad esso collegate. Saranno quindi stilate tre graduatorie distinte.

Approfondimenti:

Bando “Cinema per la scuola – I progetti delle e per le scuole”

Rispondi