umbria jazz

Il mondo del jazz riceve un finanziamento di circa 400 mila euro. È quanto disposto da un decreto del Mibact di marzo, registrato la scorsa settimana, per il sostegno finanziario a due progetti legati alla musica jazz. Il primo riguarda la valorizzazione dei beni Unesco nell’ambito dell’“International Jazz Day”, che riceve un contributo di circa 200 mila euro. Le restanti risorse finanzieranno, invece, il progetto “Borghi Swing”. Il sostegno finanziario risponde agli impegni della Dichiarazione di Intenti per la promozione e lo sviluppo della Cultura Jazzistica sottoscritta tra il Mibact e la Federazione Nazionale il Jazz Italiano – IJI il 21 febbraio 2018.

Per quanto riguarda le risorse utilizzate, nel novembre del 2017 la Direzione generale Spettacolo del Mibact aveva richiesto il nulla osta per l’impiego di fondi residui del gioco del Lotto ed ex Cipe dell’anno finanziario 2017. Tali fondi sarebbero stati utilizzati per il sostegno di progetti di tutela, valorizzazione e promozione dei beni e delle attività culturali con enti locali e territoriali. Arrivato il nulla osta, è stato deciso di impiegare i fondi a favore della promozione e lo sviluppo della cultura jazzistica.

La stessa DG Spettacolo predisporrà tutti gli atti necessari all’assegnazione delle risorse e alla firma di eventuali accordi con gli enti pubblici territoriali.

I BENI UNESCO COINVOLTI NELL’INTERNATIONAL JAZZ DAY

“International Jazz Day” è l’iniziativa promossa dall’Unesco a favore del jazz quale strumento educativo e mezzo di promozione del dialogo e della cooperazione internazionale. L’iniziativa viene celebrata, dal 2011, il 30 aprile ed è giunta quest’anno alla settima edizione.

Per il 2018, sono stati organizzati concerti in tutta Italia, coinvolgendo siti Unesco e luoghi del patrimonio nazionale di dieci regioni, oltre che musicisti italiani e internazionali. L’associazione I-Jazz, in collaborazione con l’Associazione Italiana Giovani per l’Unesco, ha coordinato gli eventi organizzati.

Con il decreto ministeriale approvato, il progetto di valorizzazione dei beni Unesco in Italia, da realizzare in occasione dell’iniziativa, riceve un finanziamento di circa 200 mila euro. Le risorse derivano dalle voci di spesa che si sono rese disponibili dall’esercizio finanziario 2017. In particolare, si fa riferimento alle spese per la “realizzazione di progetti di assoluta rilevanza nazionale e internazionale per la tutela, la conservazione e la valorizzazione del patrimonio culturale e per la promozione e la realizzazione di attività culturali di pari rilevanza”.

IL PROGETTO “BORGHI SWING”

Il progetto “Borghi Swing” ha come obiettivo la valorizzazione delle attività musicali nei più bei borghi d’Italia. Il progetto è promosso e ideato dall’associazione I-Jazz in collaborazione con gli enti locali territoriali. La promozione di alcuni dei più importanti patrimonio storici, artistici e ambientali italiani si unisce al mondo della musica. I Comuni interessati partecipano a “Borghi swing” con la firma di appositi accordi.

La realizzazione dell’iniziativa viene finanziata con un importo di circa 200 mila euro. Le risorse utilizzate provengono dai residui dell’anno finanziario 2017 a valere sui capitoli di spesa per la realizzazione di “progetti di assoluta rilevanza nazionale e internazionale per la tutela, la conservazione e la valorizzazione del patrimonio culturale, per la promozione e la realizzazione di attività culturali di pari rilevanza”.

Approfondimenti:

Attività culturali e di valorizzazione del patrimonio culturale nell’ambito della musica jazz

Leggi anche:

Jazz, firmato protocollo tra Mibact e Il Jazz Italiano

 

Rispondi