Si chiama “Artoo” ed è una app che permette ai più piccoli di indicare le sensazioni che l’arte suscita in loro e di condividerle in una comunità per mettere a disposizione i contenuti in workshop, corsi di formazione, libri e format televisivi. Artoo rende i bambini, fin dall’età prescolare, co-autori di attività e contenuti “artistici”. Il progetto è stato presentato a Milano in occasione di ArtLab 2018.

Artoo è stata elaborata da Alchemilla, start up che conta su un team di professionisti provenienti da diversi settori (educazione, scrittura, comunicazione digitale, teatro sociale e comunitario, illustrazione, sceneggiatura). Alchemilla ha 4 co-fondatori e oltre 10 collaboratori esperti in informatica e nello svolgimento di laboratori artistici. Alchemilla progetta esperienze culturali (digitali e reali) pensate per le famiglie, le scuole e le istituzioni, in cui i bambini ricoprono appieno il ruolo di “Co-produttori culturali” e gli adulti entrano in contatto con la loro fantasia e creatività. Alchemilla ha creato “Artoo” a seguito della collaborazione con università, scuole e musei nella realizzazione di progetti con i bambini, il teatro sociale e le arti dello spettacolo.

Rispondi