residenze artisticheLa Regione autonoma Friuli Venezia Giulia ha pubblicato un bando per finanziare tre diversi progetti di Residenze per Artisti nei territori in materia di spettacolo dal vivo. L’iniziativa rientra nell’intesa siglata tra Ministero dei Beni culturali e del turismo e le Regioni che prevede l’attivazione di residenze per artisti nelle regioni che l’hanno sottoscritta. La copertura economica di questa operazione è suddivisa tra le Regioni e il Mibact (attraverso i fondi del FUS). Nel caso del Friuli Venezia Giulia, il valore del primo progetto è di 200mila euro, del secondo di 131.250, del terzo di 55mila euro. Per presentare le domande c’è tempo fino a giovedì 5 luglio 2018.

I PROGETTI

Il Progetto triennale è dettagliato in programmi annuali. Il Programma dettagliato della prima annualità è presentato congiuntamente alla domanda; per le successive annualità i soggetti, che risulteranno beneficiari, dovranno presentare un piano dettagliato entro 45 giorni dalla comunicazione dell’ammontare del finanziamento.

  • Il primo progetto ha un valore complessivo per il 2018 non inferiore ad euro 200.000,00 (finanziamento Regione autonoma F.V.G. euro 100.000,00, finanziamento MiBACT euro 60.000,00, quota privata non inferiore ad euro 40.000,00), da realizzarsi negli spazi che la Regione autonoma Friuli Venezia Giulia mette a disposizione nell’ambito del compendio monumentale di Villa Manin, la cui gestione è affidata all’Ente Regionale per il Patrimonio culturale della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia – E.R.Pa.C.
  • Il secondo progetto ha un valore complessivo per il 2018 non inferiore ad euro 131.250,00 (finanziamento Regione autonoma F.V.G. euro 70.000,00, finanziamento MiBACT euro 35.000,00, quota privata non inferiore ad euro 26.250,00);
  • Il terzo progetto ha un valore complessivo per il 2018 non inferiore ad euro 55.000,00 (finanziamento Regione autonoma F.V.G. euro 30.000,00, finanziamento MiBACT euro 14.000,00, quota privata non inferiore ad euro 11.000,00);

GLI OBIETTIVI DELL’INTESA MIBACT-REGIONI

La collaborazione inter-istituzionale tra il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e le Regioni si prefigge, per il triennio 2018/2020, i seguenti obiettivi:

a) sviluppare e valorizzare la funzione specifica delle residenze nel sistema dello spettacolo dal vivo come fattori di innovazione, dedicate a sostenere ed accompagnare le pratiche ed i processi di creazione artistica a prescindere dagli esiti produttivi, anche attraverso forme di relazione virtuosa degli artisti con i luoghi e con le comunità che li abitano. Qualificare le attività di residenza promuovendone l’identità distintiva e l’autonoma funzione nel rispetto della pluralità delle differenze territoriali, come sintesi progettuale peculiare tra artisti, titolari delle residenze e luoghi, e favorire l’interazione delle residenze con altri segmenti e funzioni del sistema dello spettacolo, al fine di sviluppare l’emergenza artistica, accompagnare e sostenere la crescita delle professionalità e la rigenerazione delle competenze, anche attraverso la qualità della relazione con il rispettivo territorio;

b) interpretare in senso evolutivo le diverse esperienze regionali e le differenti necessità dei territori e consentire, laddove possibile e sulla base delle vocazioni territoriali, lo sviluppo di “Centri di residenza” e di progetti di residenza “Artisti nei territori”. In entrambi i casi si intende valorizzare la capacità di fare rete e di presentare un progetto organico, anche sul piano delle interazioni con altri organismi del sistema territoriale, nazionale, internazionale.

Approfondimenti:

Visualizza la documentazione di gara

Leggi il testo dell’intesa Mibact-regioni

Rispondi