europa anno europeo patrimonio culturale manovraIl Ministero dei Beni culturali e del Turismo ha pubblicato il decreto di nomina della commissione di valutazione delle domande di richiesta del contributo previsto in occasione dell’Anno europeo del patrimonio culturale 2018. La commissione è chiamata ad esprimersi sui progetti che puntano ad ottenere il contributo previsto dalla Legge finanziaria 2018 che ha stanziato un milione di euro per la realizzazione di uno specifico programma di attività in occasione dell’Anno Ue. Con un decreto ministeriale del 28 febbraio sono state ripartite le risorse e con un altro successivo del 24 aprile sono stati definiti i criteri di accesso al Fondo. Il 21 maggio si è chiuso il primo termine per presentare le domande relative a iniziative attuate nel primo semestre 2018 e il 15 settembre scadrà invece il termine per le iniziative da attuarsi nel secondo semestre.

COMPOSIZIONE DELLA COMMISSIONE

La Commissione è presieduta da Luisa Montevecchi, direttore del Servizio I del Segretariato generale, ed è composta da Giuliana De Francesco, coordinatore nazionale dell’Anno europeo del patrimonio culturale 2018, Elisabetta Scungio, Umberto D’Angelo, Martina De Luca, Chiara Fortuna e Valentina Nagali. La commissione dovrà concludere la valutazione degli interventi ammessi entro il 15 novembre 2018 e proseguire la propria funzione fino al termine delle attività di rendicontazione.

Approfondimenti:

Scarica il decreto di nomina

Leggi anche:

Anno del Patrimonio europeo: al via coordinamento interministeriale al MIBACT

Anno Ue patrimonio culturale, online il bando del Mibact a sostegno dei progetti

Anno europeo patrimonio culturale, ok a 1 mln di euro per il programma di attività

Rispondi