cinematografia cinemaAmmontano a 480 mila euro le risorse messe in campo per il 2018 dalla Regione Emilia Romagna per progetti di promozione della cultura cinematografica e audiovisiva. Il bando, pubblicato il 31 maggio scorso, è aperto fino al 6 luglio ed è rivolto a soggetti pubblici o privati che operano nel settore del cinema e dell’audiovisivo, di norma senza fini di lucro, costituiti in qualsiasi forma giuridica, con esclusione delle persone fisiche.

I soggetti, secondo quanto si legge nel bando, “devono aver svolto un ruolo di rilievo nel promuovere e coordinare attività sul territorio regionale nel settore per cui presentano il progetto; possedere una comprovata esperienza nel settore per il quale propongono il progetto;
svolgere attività di rilievo almeno regionale; essere dotati di adeguate risorse produttive e finanziarie”.

PROGETTI AMMISSIBILI

Sono da considerarsi ammissibili i progetti da realizzare sul territorio emiliano-romagnolo nel triennio 2018-2020 mirati:

1) all’alfabetizzazione, alla formazione e all’ampliamento del pubblico;

2) allo studio e alla valorizzazione della documentazione cinematografica e audiovisiva quale memoria della società regionale, nazionale o internazionale;

3) alla promozione e diffusione delle opere cinematografiche e audiovisive;

4) al rafforzamento della rete di sale cinematografiche della regione.

L’agevolazione prevista consiste in un contributo a copertura del deficit di finanziamento del progetto, fino ad un massimo dell’80% dei costi ammissibili.

Rispondi