Crema Mercato austroungarico bandoLa Fondazione San Domenico ha pubblicato un avviso esplorativo per la ricerca di operatori privati interessati alla riqualificazione del Mercato Austroungarico di Crema, anche a valere quale sollecitazione alla presentazione di proposte di partenariato pubblico-privato. Le proposte dovranno pervenire entro le 12 del 21 settembre 2018. La Fondazione è un ente senza scopo di lucro, costituito e partecipato, tra gli altri, dal Comune di Crema, ove la stessa Fondazione ha sede e svolge la propria attività. Nel 2017 il Comune di Crema ha stipulato con la Fondazione una concessione in uso dell’ex Chiesa San Domenico, della sala Edallo e del Mercato Austroungarico. Una concessione rinnovata sino al 21.5.2037.

OGGETTO DEL BANDO

La Fondazione intende promuovere la riqualificazione del Mercato Austroungarico. A tal fine, si sollecita la presentazione di manifestazioni d’interesse di operatori privati, anche in formazione collettiva, concernenti la riqualificazione del Mercato Austroungarico, nonché, qualora proposto e comunque in stretta connessione ed accessorietà, la realizzazione di un collegamento diretto tra il Mercato Austroungarico ed il corpo di fabbrica dell’ex convento dell’ex chiesa di San Domenico, con eventuale riqualificazione e rivisitazione delle funzioni del piano terra dell’ala ovest del porticato di quest’ultimo immobile, sino all’odierno foyer.

La manifestazione d’interesse potrà consistere:

  • nella dichiarazione della mera disponibilità dell’operatore economico a prendere 6 parte ad una successiva procedura ad evidenza pubblica, che abbia ad oggetto la concessione di valorizzazione del Mercato Austroungarico (ovvero altro strumento, ammesso dall’ordinamento, che consenta l’assegnazione in godimento dell’immobile accompagnato dall’impegno di esecuzione di interventi di riqualificazione), attraverso la progettazione e realizzazione di interventi di riqualificazione del medesimo immobile (ed eventualmente di parte dell’adiacente immobile dell’ex convento di San Domenico), con attribuzione al concessionario del diritto di godimento e sfruttamento economico del Mercato Austroungarico;
  • nella presentazione di una proposta di concessione di lavori od altro contratto di partenariato pubblico-privato, avente i contenuti e requisiti previsti dall’art. 183, commi 15-16, D.Lgs. 50/2016

Approfondimenti:

Scarica il bando

Rispondi