cinematografia cinema

Ammontano a 27 milioni di euro circa le risorse non utilizzate, nel corso del 2017, dello stanziamento per gli incentivi fiscali previsti dal Fondo Cinema e Audiovisivo. Il decreto che le individua segue quello di riparto pubblicato dal Mibact lo scorso aprile ( Cinema, ripartiti 27 mln non utilizzati del Fondo per il cinema e l’audiovisivo 2017).

Rispetto allo stanziamento iniziale per gli incentivi fiscali, pari a 221 milioni di euro, è risultato che le somme utilizzate nello scorso anno ammontassero a 193 milioni di euro circa. Tale cifra era stata comunicata al Ministero lo scorso marzo con un decreto di ricognizione delle risorse utilizzate del Direttore generale Cinema del Mibact. Del totale delle somme non utilizzate, solo 20 milioni di euro circa sono stati però ripartiti.

Per i restanti 6 milioni e 800 mila euro, si dovrà attendere un successivo decreto. Esso destinerà tale rimanenza al rafforzamento dell’esercizio cinematografico e al sostegno alla programmazione di film d’essai. Parte dei fondi saranno anche utilizzati a favore delle attività di diffusione della cultura cinematografica svolte dai circoli di cultura, dalle associazioni nazionali e dalle sale della comunità che operano nel settore.

Il riparto si aggiunge alla distribuzione delle risorse del Fondo per il cinema e l’audiovisivo per il 2018.

GLI INCENTIVI FISCALI PREVISTI DALLA LEGGE CINEMA

Gli incentivi fiscali previsti dalla Legge Cinema sono trattati negli articoli 15-20 della stessa. Si tratta dei crediti d’imposta a favore delle imprese di produzione e di distribuzione. Crediti d’imposta previsti anche per le imprese dell’esercizio cinematografico, per le industrie tecniche e di post-produzione e per quelle non appartenenti al settore cinematografico e audiovisivo. Gli incentivi fanno anche riferimento ai crediti d’imposta per il potenziamento dell’offerta cinematografica e per l’attrazione in Italia di investimenti cinematografici e audiovisivi.

L’articolo 21 della legge prevede che le risorse non utilizzate siano destinate al rifinanziamento del Fondo Cinema. L’importo viene definito con decreto del Ministro dei beni culturali, di concentro con il Ministro dell’economia.

Approfondimenti:

Individuazione delle risorse non utilizzate nell’anno 2017 per gli incentivi fiscali previsti dalla Legge Cinema

Leggi anche:

Cinema, ripartiti 27 mln non utilizzati del Fondo per il cinema e l’audiovisivo 2017

Cinema, pubblicato il riparto del Fondo per il cinema e l’audiovisivo 2018

Rispondi