Massimo_Mezzetti“Francamente non ho mai avuto particolari simpatie per questo bonus. Se le risorse ad esso destinate venissero dirottate sempre alla cultura, ma con un progetto diverso, definito e lungimirante, ben venga. Naturalmente se dovessero togliere i fondi e spostarli su altri settori sarei assolutamente contrario”. Così l’Assessore regionale alla Cultura della Regione Emilia Romagna, Massimo Mezzetti, commenta con AgCult la posizione del neo ministro dei Beni culturali, Alberto Bonisoli, sulla misura del “Bonus cultura” che ha comunque confermato che “i fondi per il 2018 e per il 2019 ci sono, verranno riattivati e verranno erogati ai nati nel 2000 e nel 2001”. Il ministro ha tuttavia ribadito le perplessità sullo strumento del voucher una tantum per incentivare i consumi culturali dei giovani e ha annunciato correttivi in vista. “Lo spirito dell’iniziativa del bonus Cultura – spiega Mezzetti – è condivisibile, rappresenta una sorta di ingresso di cittadinanza culturale. Ma i 500 euro distribuiti a pioggia, indistintamente a ricchi e poveri, con un uso spesso distorto, credo che abbiano un’efficacia molto relativa. Se vogliono eliminarlo – conclude Mezzetti – sarebbe però opportuno che quelle risorse fossero recuperate e destinare alla promozione e alla produzione della cultura”.

Rispondi