La Fondazione Primoli, impegnata sin dal 1928 nella promozione della cultura letteraria e artistica fra Italia e Francia, assegna per la prima volta quest’anno tre premi internazionali dedicati alla figura di Giuseppe Primoli (1851-1927). Un Premio per la fotografia, nell’intento di ricordare l’opera fotografica di Giuseppe Primoli e di promuovere la ricerca e la produzione di giovani fotografi. In ogni edizione il Premio è dedicato a un tema differente. Due Premi letterari, per il Romanzo e la Poesia, nell’intento di promuovere giovani autori in lingua italiana e francese. La cerimonia di premiazione si terrà mercoledì 27 giugno alle 19,30 presso la sede della Fondazione a via Zanardelli 1, Roma.

I VINCITORI

Il premio per la Poesia è stato assegnato a Francesco Vasarri per “Don Giovanni all’ossario” (Cierre Grafica – Anterem Edizioni); il premio per il Romanzo a David Lopez per “Fief” (Editions du Seuil) e Kaouther Adimi per “Nos richesses” (Editions du Seuil); il premio per la Fotografia è stato infine assegnato ad Andrea Terzuoli per “Viaggio nelle texture romane”. In questa categoia, inoltre, sono state decise due menzioni speciali per Pierpaolo Lo Giudice (“Cemento”) e Francesca Loprieno (“471”).

LA FONDAZIONE PRIMOLI

La Fondazione Primoli, istituita A Roma per testamento del conte Giuseppe Primoli, eretta in Ente Morale con Decreto Reale 8 marzo 1928, n. 942, e che è dunque fra le più antiche di Roma, ha lo scopo di promuovere relazioni di cultura letteraria fra l’Italia e la Francia, con speciale riguardo a studi moderni, i quali non siano compresi nel programma dell’ École Française. A questo scopo fu istituito nel Palazzo Primoli in Roma, con ingresso in via Zanardelli 1 e 2, un pensionato per giovani francesi che venissero a compiere i loro studi in Italia, mentre giovani italiani in egual numero avrebbero ricevuto alloggio a Parigi, preferibilmente nella nuova città universitaria.

Rispondi