bonus cultura“Oltre ad un beneficio sociale per la diffusione e la promozione culturale, il bonus cultura 18app ha anche un rilevante impatto positivo sulle imprese: fino ad oggi quasi 800mila giovani hanno speso oltre 260 milioni di euro fra libri, musei, concerti, cinema, teatri ed eventi culturali con una ricaduta di quasi il 7% sul fatturato delle aziende. Promuovere – meglio ancora se in modo strutturale – il consumo culturale, soprattutto dei giovani, significa investire sul futuro della nostra società”: è quanto si legge in una lettera che il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, ha inviato nei giorni scorsi al ministro dei Beni e delle attività culturali e del turismo, Alberto Bonisoli, per esprimere l’apprezzamento per la conferma del bonus 18app. “Tra l’altro – evidenzia Sangalli nella lettera – questa misura negli anni scorsi ha fatto riscoprire a tanti giovani il piacere di frequentare le librerie con un effetto diretto sui consumi culturali essendo stata impiegata per l’80% nell’acquisto di libri. E’, dunque, molto importante che anche i ragazzi che compiranno 18 anni nel 2018 e nel 2019 – quasi 600mila per anno – possano beneficiare di questa iniziativa estremamente utile per la loro formazione culturale”.

Leggi anche:

Bonus cultura, Bonisoli: Fondi già predisposti non saranno eliminati

Bonus cultura, Barni (Toscana): “Accesa luce, ma servono politiche continuative”

Bonus Cultura, Mezzetti (Emilia Romagna): Uso spesso distorto, efficacia relativa

Bonus Cultura e Consiglio di Stato, Lorenzo Casini: la norma di rango primario c’è già

Bonus cultura, Bonisoli: tirare le orecchie a chi si è dimenticato di fare la norma

Rispondi