federcultureL’Assemblea Generale di Federculture riunitasi oggi a Roma ha deliberato il rinnovo delle cariche direttive della Federazione. Alla presidenza di Federculture è stato riconfermato Andrea CANCELLATO, che ha ricoperto questo ruolo nel precedente mandato (2015-2018). Cancellato, attualmente direttore di MEET, il centro internazionale per la cultura digitale di Meet the Media Guru e Fondazione Cariplo, dal 2002 al 2018 è stato Direttore Generale della Fondazione “La Triennale di Milano”.

Nel ringraziare l’Assemblea per la rinnovata fiducia il Presidente Cancellato ha voluto indicare le linee di azione per il nuovo mandato e i principali obiettivi, tra cui: la ratifica e l’attuazione della Convezione di Faro; lo sviluppo di azioni rivolte all’agevolazione e all’implemento del consumo culturale (defiscalizzazione, App 18, gratuità, etc); l’ampliamento dei benefici per Art Bonus sia verso i soggetti destinatari dei contributi privati, sia verso l’utilizzo dei contributi (per la gestione e non solo per la manutenzione delle strutture, ad esempio per i musei); l’avvio di una politica di azioni volte al rilancio della lettura dei libri con una particolare attenzione al sostegno e allo sviluppo delle biblioteche di pubblica lettura, anche come strumento di inclusione sociale nelle città e nelle periferie; l’attuazione delle norme relative alle imprese culturali e creative con l’emanazione dei decreti e l’individuazione delle risorse a sostegno di questo comparto così rilevante per l’economia del nostro Paese; la riforma del Codice degli Appalti ai fini di una più adeguata rispondenza dell’offerta alle domande delle strutture culturali e, nel medesimo tempo, di consentire alle piccole imprese creative di poter concorrere alle gare per i servizi culturali; la modifica ai decreti sulla sicurezza circa l’obbligo dei Vigili del Fuoco nelle strutture culturali; azioni per la diffusione della cultura italiana all’estero come veicolo della reputazione del nostro Paese in campo internazionale.

“La Federazione – ha sottolineato Cancellato – anche in questa legislatura avrà un rapporto con il Governo e il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali (purtroppo pare senza il Turismo) improntato alla collaborazione e al leale confronto. Svilupperemo questo approccio direttamente e con gli amici delle altre Associazioni dedicate alla Cultura con le quali abbiamo sottoscritto Patti federativi e alleanze, con l’obiettivo di avere un dialogo aperto e proficuo. L’Italia è oggi di fronte a scelte rilevanti per il futuro, – conclude il Presidente Cancellato – che la connoteranno per parecchi anni e che richiedono valutazioni pertinenti da parte dei cittadini, unici titolari di queste decisioni. Il nostro compito è quello di contribuire a creare le condizioni perché tutti abbiano la possibilità di decidere con cognizione di causa e con piena consapevolezza. Un “vasto programma” direbbe qualcuno, un necessario impegno per chi ha a cuore il futuro dell’Italia”.

L’Assemblea ha, inoltre, confermato nella carica di Vicepresidente Daniela PICCONI, Direttore dell’Azienda Speciale Palaexpo di Roma.

Questa la composizione del Consiglio Direttivo di Federculture, di cui fanno parte anche Presidente e Vicepresidente: Mattia AGNETTI, Direttore Operativo della Fondazione Musei Civici di Venezia; Alfonso ANDRIA, Presidente del Centro Universitario Europeo per i Beni Culturali di Ravello; Monica BARNI, Vice Presidente della Regione Toscana; Giuseppe BAROLO, Presidente della Federazione italiana Giochi Storici; Corrado BONFANTI (Sindaco di Noto) per l’Associazione Siti Unesco; Fabio DEGANI, Presidente CSBNO Azienda Speciale Sistema Bibliotecario Nord-Ovest; Sergio ESCOBAR, Direttore della Fondazione Piccolo Teatro di Milano; Pierpaolo FORTE, Consigliere dell’Ente Geopaleontologico di Pietraroja (BN); Monica GATTINI BERNABO’, Direttore della Fondazione Milano; Fabrizio GIULIANI, Consigliere di Federparchi; Samanta ISAIA, Manager Gestionale della Fondazione Museo delle Antichità Egizie di Torino; Francesca LEON, Assessore Cultura del Comune di Torino; Francesco MANNINO, Direttore delle Officine Culturali di Catania; Marco MINOJA, Direttore Cultura del Comune di Milano; Aurelio REGINA, Presidente della Fondazione Musica per Roma; Albino RUBERTI, Capo di Gabinetto della Presidenza della Regione Lazio; Vincenzo SANTOCHIRICO, Presidente della Fondazione Sassi di Matera; Patrizia SANDRETTO RE REBAUDENGO, Presidente del Comitato Fondazioni Arte Contemporanea; Simona TEOLDI, dirigente cultura delle Marche e Andrea UMENA, Presidente di Lazio CREA spa.

Rinnovati anche i componenti della Giunta Esecutiva, che sarà composta: Pietro BARRERA, Fondazione MAXXI – Segretario Generale; Umberto CROPPI, La Quadriennale di Roma – Consigliere; Stefania MONTEVERDE Comune di Macerata – Vice Sindaco; Albino RUBERTI, Regione LAZIO – Capo di Gabinetto Presidenza; Remo TAGLIACOZZO, Zètema Progetto Cultura s.r.l. – Amministratore Delegato.

Rispondi