Bonisoli Cantone PignatoneIl Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Alberto Bonisoli, ha accolto questa mattina il Procuratore della Repubblica di Roma, Giuseppe Pignatone, e il Presidente dell’Autorità Nazionale Anti Corruzione, Raffele Cantone, insieme ai quali ha aperto i lavori della giornata di studi dedicata al terzo rapporto annuale sul whistleblowing nella Sala Spadolini del Collegio Romano. “Quando mi è stata data la possibilità di ospitare questo incontro sono stato molto felice di poter fare da padrone di casa e offrire la possibilità di discutere qui, in questa sede, di tematiche legate al whistleblowing. Il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo si occupa chiaramente di arte, cinema, archeologia e quant’altro ma si occupa soprattutto della gestione di un bene pubblico, per cui il modo in cui tale gestione avviene è un aspetto essenziale”, ha dichiarato il Ministro Bonisoli in apertura del convegno.

“Un aspetto della cultura – ha aggiunto – è anche capire quali sono i comportamenti giusti dove tracciare una linea rossa e quando questa linea rossa viene superata. Oggi si parla di una responsabilità nel segnalare un comportamento che non è corretto. E voglio ribadire in questa circostanza l’importanza di portare avanti la cultura della legalità” ha concluso il ministro. Al tavolo dei relatori si sono alternati nelle diverse sessioni il Presidente di Transparency Italia, Virginio Carnevali,il magistrato e esperto del consiglio ANAC, Anna Corrado, il whistleblower Andrea Franzoso, il direttore dell’Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini, e Fabrizio Dall’Acqua, Segretario Generale del Comune di Milano.

Rispondi