Il 13 luglio alle 11 presso Palazzo Zambra a Chieti la Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio dell’Abruzzo si terrà la conferenza stampa per presentare il programma degli eventi estivi in occasione della riapertura al pubblico del sito archeologico delle Terme romane di Chieti.
All’incontro partrciperanno Gianluca Vacca, Sottosegretario di Stato al Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo; Rosaria Mencarelli, Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio dell’Abruzzo; Angelo D’Ottavio, Presidente della Società Abrex S.r.l.

La riapertura delle Terme Romane è frutto della sinergia tra Soprintendenza e la società Abrex S.r.l., in collaborazione con altre imprese abruzzesi: Dime Srl, Merlino Progetti, Cesidio De Angelis, EdilLegno Pellegrini, ICOBIT, iscritte al Circuito di Credito Commerciale.

I lavori eseguiti rappresentano il primo caso di accordo per la valorizzazione del patrimonio storico-artistico tra Ministero dei Beni Culturali e Privati con l’utilizzo di una moneta locale, quella del Circuito Abrex, fornendo una chiara dimostrazione di come, con un semplice cambio di paradigma, si possano superare difficoltà che nella Pubblica Amministrazione, come nel sistema produttivo locale, sembrano insormontabili.

Questo accordo consente di presentare il cartellone degli eventi culturali che si terranno alle Terme Romane e negli spazi di Palazzo Zambra fino a settembre. Il programma è frutto di una intensa e proficua collaborazione tra la Soprintendenza e il Comitato cittadino per la salvaguardia e il rilancio di Chieti.
In particolare alcune iniziative sono state curate dalla Delegazione FAI di Chieti, dal Comitato promotore Club per l’Unesco di Chieti e dalle Associazioni Libridine, TheaRte e Kristine Rapino, Scopriteate e Noi del G.B.Vico. Visite guidate e attività didattica a cura dell’Associazione Mnemosyne.

Rispondi