“Mi auguro che il governo italiano sappia portare sul nostro territorio le tante opportunità e i finanziamenti stanziati dalle istituzioni europee per il settore culturale. Perché il rischio è di aver fatto fare ai nostri deputati in Europa un ottimo lavoro, ma con una ricaduta nazionale poi non soddisfacente”. Lo ha detto Valentina Aprea, capogruppo di Forza Italia nella commissione Cultura della Camera, intervenendo all’incontro istituzionale sul programma “Europa creativa 2021-2027” ospitato a Roma nella Sala del Refettorio di Palazzo Venezia. “Sul programma abbiamo molti motivi di soddisfazione – osserva Aprea -. In VII commissione abbiamo già cominciato a lavorare sul provvedimento e abbiamo apprezzato l’aumento dei finanziamenti e la forza che potrà dare al made in Italy”. La deputata FI ha quindi auspicato una maggiore attenzione verso i giovani. “Il principale problema -sottolinea – è la disoccupazione intellettuale, quella dei giovani creativi. Mi auguro che vengano coinvolti nei finanziamenti del 2021-2027. Tanti artisti devono poter emergere, altrimenti anche loro se ne vanno all’estero e li perdiamo”.

Leggi anche:

Europa creativa, Di Giorgi (Pd): Favorire cultura nelle scuole di ogni ordine e grado

Europa creativa, Gallo (M5S): Bene promozione cultura sin dalla scuola primaria

Rispondi