europa anno europeo patrimonio culturale manovra“Favorire la creatività culturale nei ragazzi è un obiettivo che dobbiamo perseguire perché porta sviluppo, lavoro, ricchezza e crescita dell’anima che credo sia la cosa più importante”. Lo ha detto la deputata Pd della commissione Cultura, Rosa Maria Di Giorgi, intervenendo all’incontro istituzionale sul programma “Europa creativa 2021-2027” ospitato a Roma nella Sala del Refettorio di Palazzo Venezia. “Gli esponenti della VII commissione sono in costante contatto con Silvia Costa e i colleghi europei che stanno lavorando a ‘Europa creativa’”, aggiunge Di Giorgi che ricorda: “Nella passata legislatura abbiamo approvato due leggi attese da un decennio: quella sul cinema e quella sullo spettacolo. Su quest’ultima il ministro Bonisoli ha preso l’impegno di lavorare entro dicembre ai decreti attuativi che ancora mancano. In questa legislatura mi sembra che ci sia grande sintonia anche con il ministro per mettere al centro la cultura e continuare nella prospettiva della crescita complessiva del Paese”.

All’interno delle due leggi, sottolinea l’esponente Pd, “il rapporto della cultura con l’educazione è stato molto curato. Il tre per cento di tutti i finanziamenti che ogni anno, da parte del governo, verranno messi su cinema e spettacolo è destinato alla scuola di ogni ordine e grado. Questo significa favorire la creatività nella scuola, è un segnale forte ed il primo che viene dato in Italia”.

Leggi anche:

Europa creativa, Gallo (M5S): Bene promozione cultura sin dalla scuola primaria

Rispondi