“Come già anticipato nel recente incontro con l’AGIS, una delle priorità del mio mandato sarà quella di impegnarmi concretamente per un reperimento di risorse ad integrazione del FUS per il 2018”. Lo ha dichiarato ieri, nel corso dell’Assemblea Generale dell’AGIS – Associazione Generale Italiana dello Spettacolo, Alberto Bonisoli, Ministro dei Beni e delle Attività Culturali. Proprio il meccanismo del finanziamento allo spettacolo è stato uno dei temi dell’intervento del Ministro, accompagnato da Onofrio Cutaia, Direttore Generale dello Spettacolo dal Vivo.

Senza entrare nel merito del metodo attuale, Bonisoli ha sottolineato come “sia necessaria una revisione, che in ogni caso sarà effettuata di concerto con gli operatori del settore dello spettacolo e non pregiudicherà in alcun modo le risorse previste dall’attuale meccanismo, che continueranno ad essere regolarmente erogate”. Di grande importanza, per il Ministro, l’attenzione verso le nuove generazioni, “che dovranno essere guidate, attraverso un lavoro comune tra governo ed operatori, ad una maggiore fruizione di un settore importante come quello della cultura e dello spettacolo”.

L’Assemblea dell’AGIS, introdotta dal Presidente Carlo Fontana, ha visto inoltre gli interventi di Filippo Fonsatti, Presidente di FEDERVIVO, e Mario Lorini, Presidente dell’ANEC.

Rispondi