bandiera-europa ueL’Access City Award è il Premio europeo per le città accessibili. Organizzata ogni anno dalla Commissione europea insieme al Forum europeo della disabilità, l’iniziativa ha l’obiettivo di premiare e dare visibilità alle città che si sono impegnate per diventare accessibili ai loro cittadini. In occasione dell’Anno europeo del patrimonio culturale, saranno assegnati premi alle città che rendono il patrimonio culturale accessibile a tutti. I premi saranno due: uno per città con meno di 50mila abitanti e l’altro per città con più di 50mila abitanti. La scadenza per presentare le domande è il 16 settembre.

PATRIMONIO CULTURALE E INCLUSIONE SOCIALE

La dimensione sociale è uno degli aspetti su cui si focalizza la nuova Agenda europea per la cultura, adottata il 22 maggio dalla Commissione europea. Uno degli obiettivi strategici, infatti, è proprio quello di “sfruttare” il potere della cultura e della diversità culturale per favorire la coesione sociale e il benessere (per approfondimenti leggi: Agenda Ue cultura, inclusione sociale: verso un nuovo piano di mobilità per artisti). Ecco perché anche l’Access City Award si focalizzerà sull’accessibilità al patrimonio culturale. La selezione si svolge in due fasi: una preselezione a livello nazionale seguita da una selezione finale a livello europeo. Le giurie nazionali selezionano un massimo di due città nello Stato membro. Tra i candidati nazionali preselezionati, la giuria europea seleziona i vincitori dei due premi.

OBIETTIVI DELL’AZIONE

I candidati dovranno fornire una descrizione delle azioni, delle politiche e delle iniziative nei seguenti settori chiave: accessibilità all’ambiente edificato, alle strutture pubbliche e ai servizi in loco; accessibilità ai trasporti e alle relative infrastrutture; accessibilità alle informazioni, comprese le tecnologie della comunicazione (accesso alle informazioni per pianificare una visita, accesso alle informazioni sul sito); accessibilità all’esperienza culturale. Il candidato prescelto dovrebbe dimostrare un approccio coerente all’accessibilità nelle quattro le aree in selezionati siti del patrimonio culturale e una visione ambiziosa per il futuro nell’affrontare l’accessibilità ai siti del patrimonio culturale della città.

UNA STRATEGIA DI ACCESSIBILITA’

I candidati dovranno dimostrare che le azioni attuate o pianificate fanno parte di una strategia o di un quadro politico coerente. La strategia di accessibilità per il patrimonio culturale dovrebbe essere integrata nelle politiche della città e nei suoi regolamenti. Dovrebbero essere fornite informazioni sulle risorse appropriate (personale, budget, ecc.) per attuare queste politiche. Dovrebbero poi essere forniti esempi di iniziative rivolte inizialmente alle persone con disabilità, spiegando in che modo esse vanno a beneficio di parti più ampie della popolazione. I candidati dovrebbero includere dati qualitativi e quantitativi a sostegno delle dichiarazioni di successo e fornire esempi concreti. È importante menzionare i progetti, se ce ne sono, che coinvolgono persone con disabilità intellettive. Le iniziative e le politiche pianificate saranno prese in considerazione per la loro coerenza e il potenziale impatto.

Per approfondimenti:

Access City Award, premio speciale sul patrimonio culturale

Rispondi