Il ministro per i Beni e le attività culturali, Alberto Bonisoli, ha incontrato a Sofia il vice ministro degli esteri della Repubblica di Bulgaria, Todor Stoyanov, il Ministro della Cultura, Boil Banov, e il sindaco di Sofia, Yordanka Fandakova, nel corso della missione intrapresa per rafforzare la partnership tra Matera e Plovdiv, Capitali europee della Cultura 2019.

I colloqui si sono incentrati sulla necessità, riconosciuta da entrambe le parti, di attuare al più presto l’accordo di collaborazione sul contrasto al traffico illegale di patrimonio culturale, siglato il 6 luglio 2015. A tal proposito il ministro Banov ha manifestato l’impegno a una pronta attuazione di tale accordo, esprimendo il forte interesse a un proficuo e reciproco scambio di esperienze e conoscenze nel settore, anche attraverso corsi di formazione presso le strutture del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale e moduli formativi in Bulgaria.

I ministri Bonisoli e Banov hanno inoltre espresso l’intenzione di procedere quanto prima alla ratifica dell’accordo di coproduzione cinematografica siglato nel 2015. Bonisoli ha assicurato infine l’impegno del governo italiano per rendere operativa la nuova sede dell’istituto di cultura bulgara nella capitale italiana.

“I nostri due Paesi hanno una lunga storia di collaborazione – ha dichiarato il Ministro Bonisoli –  che nel 2019 avrà modo di esprimersi al meglio. Con Matera e Plovdiv l’Italia e la Bulgaria ospiteranno le due Capitali europee della cultura: un’opportunità unica da cogliere nel miglior modo per il bene dei nostri due paesi e per l’armonia dell’intera Europa”.

Venerdì il ministro si recherà a Plovdiv dove incontrerà le autorità locali e, insieme agli esponenti della Fondazione Matera 2019, i responsabili della Fondazione Plovdiv 2019.

Leggi anche:

Mibac, Bonisoli incontra i vertici di Matera 2019

Matera 2019, Bonisoli: Qui si gioca immagine internazionale del Paese, Sud sia ambizioso

Capitali della Cultura Ue, dal 2024 in lizza anche un paese Efta

Rispondi