Teatro Nazionale di Tirana. Credit photo: europanostra.org

Europa Nostra scende in campo per salvare il Teatro nazionale di Tirana dalla demolizione. Qualche settimana fa il parlamento albanese ha approvato un disegno di legge del governo di Edi Rama che prevede la demolizione dell’edificio e la costruzione di un nuovo Teatro nazionale, sollevando le polemiche dell’opposizione, degli artisti albanesi e di gran parte della popolazione. Il Teatro nazionale di Tirana fu costruito nel 1938 dall’architetto italiano Giulio Berté: “è un esempio eccezionale dell’architettura italiana moderna ed è l’unico edificio del suo genere esistente in Albania”, si legge nella lettera che Europa Nostra ha indirizzato oltre che al primo ministro Edi Rama, al capo dello Stato Ilir Meta. “Non siamo d’accordo con chi dice che questo edificio abbia poco o nessun valore storico, culturale o sociale. Al contrario, Europa Nostra ritiene che l’eccezionale valore europeo di questa proprietà pubblica superi di gran lunga qualsiasi beneficio a breve termine che si otterrà con la sua demolizione”, si legge nella lettera.

A tale riguardo Europa Nostra esorta “il governo albanese, la municipalità di Tirana, il ministero della Cultura, così come tutte le altre parti interessate, a riconsiderare la loro decisione di demolire questo punto di riferimento europeo e a esplorare la possibilità di fornire, per lo meno, i lavori di ristrutturazione più basilari per portare il Teatro all’altezza degli standard”. Europa Nostra si dice “solidale anche con il gruppo di specialisti della conservazione, professionisti e accademici nei campi della scienza e della cultura, così come molti membri attivi della società civile, che hanno fortemente espresso la loro volontà di proteggere il Teatro Nazionale dalla demolizione”. Secondo il governo albanese l’edificio sarebbe inagibile e ogni tentativo di restauro sarebbe inutile: una demolizione sarebbe più facile di un intervento di recupero. Salvo passi indietro, al posto del Teatro nazionale sarà costruito un teatro a forma di papillon ideato da Bjarke Ingels.

Per approfondimenti:

La lettera di Europa Nostra al governo albanese

Rispondi