Sono 16 i progetti italiani cofinanziati dalla call 2018 sui progetti di cooperazione di Europa Creativa. Si tratta del numero più alto in Europa. Per la “piccola scala” in Italia sono stati cofinanziati 13 progetti su 81 per un contributo totale di 2.528.618,40. Dopo l’Italia troviamo UK con 10 progetti, Francia e Germania con 9, Belgio, Croazia, Paesi Bassi con 5.

Per la “larga scala”, invece, sono stati cofinanziati 3 progetti su 12 per un contributo totale di 5.152.723,32. Insieme all’Italia troviamo l’Austria con 3 progetti, mentre la Francia è al primo posto con 4 progetti. Se si considerano il numero di project leader e partner, l’Italia rimane il paese più rappresentato con 48 associazioni coinvolte nei progetti.

Guardando ai dati generali, tra piccola e larga scala sono state selezionate 101 proposte su 530 inviate da 23 paesi europei: 84 per la piccola scala e 17 per larga scala. Il budget totale stanziato per entrambe le categorie è di 41.454.101,07 euro, con un aumento del 25% dei progetti cofinanziati rispetto al 2017.

“Si tratta – si legge sul sito del desk italiano di Europa Creativa – di progetti che prendono forma insieme ai partner per condividere, muovere idee e artisti in Europa, coprodurre – magari anche insieme al pubblico – creare strategie sull’audience development e/o nuovi modelli di business culturale, migliorare le competenze degli operatori culturali, senza dimenticarsi delle nuove tecnologie”.

“Sono progetti basati su attività di networking e su un partenariato equilibrato e paritario. I progetti non possono, quindi, finanziare attività di carattere nazionale, ma prevedono attività di cooperazione tra almeno tre operatori culturali, orientate alle priorità della call”.

I 13 progetti cofinanziati per la piccola scala sono:

“CReative European ARCHives as innovative cultural hubs” di Fondazione Banco di Napoli.

“Reconstruction of identities” del Comune di Savignano sul Rubicone.

“CrossOpera. Otherness: fear and discovery” della Fondazione Teatro Comunale di Modena.

“CLASH! When classic and contemporary dance collide and new forms emerge” del Balletto di Roma Consorzio Nazionale del Balletto SCARL.

“Four by Four. Discovering Young Composers of Europe” di Divertimento Ensemble.

“POWER – Performances Of Wide Enrichment to Raise awareness on different abilities and promote integration” di Nazareno società Cooperativa Sociale.

“Opera InCanto” di Europa InCanto Onlus.

“Opera out of Opera” del Consevatorio di Santa Cecilia.

“Music for Sound Integration in the Creative sector” di Ensemble Amadeus.

“Unprepared Heart” di Fondazione MUBA.

“Teen Ambassadors across Europe” di Segni d’Infanzia Associazione Artistica e Culturale.
MAUERSPRINGER (Jumping walls) New forms of artistic expression and participation in European street theatre di Teatro Due Mondi Associazione Culturale.

“Rights4kids – Theatre Performances to promote the Convention on the Rights of the Child” di AIDA.

I 3 progetti cofinanziati per la larga scala sono:

“MAPPING – A Map on the aesthetics of performing arts for early years” di La Baracca Società Cooperativa Onlus.

“Audience DEvelopment STrategies for cultural organizations in Europe” di Fondazione Fitzcarraldo.

“Be SpectACTive!” dell’Associazione Culturale Capotrave/Kilowatt

EUROPA CREATIVA: CHE COS’È E COSA FINANZIA

Europa Creativa è un programma quadro di 1,46 miliardi di euro dedicato al settore culturale e creativo per il 2014-2020, composto dal Programma Cultura, dal Programma MEDIA e da un fondo di garanzia per le industrie culturali e creative.

I progetti di cooperazione prendono forma insieme a un partenariato europeo per condividere, muovere idee, opere e artisti in Europa, coprodurre, creare strategie sull’audience development e/o nuovi modelli di business culturale, migliorare le competenze degli operatori culturali, senza dimenticarsi delle nuove tecnologie.

CREATIVE EUROPE DESK ITALIA – UFFICIO CULTURA – MiBAC

È il desk nazionale sul Programma Cultura di Europa Creativa. È gestito dal MiBAC e si occupa di assistenza tecnica gratuita, promozione online/offline, eventi e studi sul Programma e le politiche culturali europee.

Per maggiori informazioni sui risultati e le attività del Creative Europe Desk Italia – Ufficio Cultura è possibile consultare il sito web: http://cultura.cedesk.beniculturali.it

Per approfondimenti:

Progetti di larga scala

Progetti di piccola scala

Leggi anche:

Europa Creativa, da comm. Cultura Camera apprezzamento per audizione della Costa

Europa Creativa, Bonisoli: come governo c’è tutta la disponibilità a lavorare fianco a fianco

Camera, Silvia Costa: Sulle risorse per la cultura si faccia una battaglia comune in Europa

Rispondi