La sapienza entrata Dtc“Bene la nascita del Centro di Eccellenza del Distretto Tecnologico per i Beni e le Attività Culturali del Lazio, presentato dal vicepresidente Massimiliano Smeriglio e dal rettore Eugenio Gaudio. Sarà un elemento essenziale del Distretto, un progetto da 41,7 milioni di euro strategico per il Lazio. Le tecnologie applicate ai beni culturali significano impresa creativa, turismo, una fruizione culturale aperta. Dobbiamo scommetterci. Semplicemente perché il Lazio ha tutti gli elementi per diventare una realtà leader a livello nazionale ed europeo. E il Dtc è un passo giusto in questa direzione”. Così Gian Paolo Manzella, assessore allo Sviluppo Economico della Regione Lazio.

IL DTC

È stato firmato dal Rettore dell’Università “Sapienza”, Eugenio Gaudio, l’atto d’impegno per la creazione del Centro di eccellenza del Distretto tecnologico per i beni e le Attività Culturali del Lazio (Dtc), alla presenza del Vicepresidente della Regione Lazio, Massimiliano Smeriglio e del Presidente di Lazio Innova, Paolo Orneli. La più importante aggregazione di know how nel settore di riferimento a livello europeo. Il Centro di eccellenza del Dtc raggruppa oltre alla Sapienza, 8 tra i principali organismi di ricerca del settore “tecnologie per i beni e le attività culturali del Lazio”. Al progetto partecipano, come partner fondatori, tutte le Università pubbliche del Lazio (Sapienza, in qualità di capofila, Tor Vergata, Roma Tre, Tuscia, Cassino e Lazio Meridionale), oltre agli enti di ricerca Cnr, Enea e Infn.

Leggi anche:

Regione Lazio, Smeriglio e Gaudio firmano atto d’impegno per Politecnico cultura

Rispondi