Scuola del Patrimonio mibactLa Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali ha concluso le procedure di selezione degli allievi per l’ammissione al corso denominato “Scuola del Patrimonio”. A conclusione dei lavori della Commissione, risultano ammessi al corso 18 candidati e risultano idonei ulteriori 23 candidati. I corsi del primo anno partiranno a ottobre, presso la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma.

“SCUOLA DEL PATRIMONIO”

“Scuola del Patrimonio” è un corso di perfezionamento di durata biennale che si inserisce nell’ambito delle attività della Scuola dei beni e delle attività culturali. Quest’ultima opera, infatti, secondo quanto stabilito dal proprio Statuto istitutivo approvato con decreto ministeriale dell’11 dicembre 2015, al livello di alta formazione attraverso il corso di perfezionamento internazionale “Scuola del Patrimonio”, “al fine di sviluppare le competenze necessarie alla direzione di strutture operanti nella tutela, gestione, valorizzazione e promozione dei beni e delle attività culturali e del turismo, anche avvalendosi di collaborazioni con gli Istituti del Ministero e dallo stesso vigilati, attivi nell’ambito della formazione di livello universitario e post-universitario”. Nello specifico, il regolamento didattico della Scuola stabilisce che il corso sia finalizzato a formare i propri allievi alle funzioni direttive e dirigenziali, innestando competenze di questo tipo su competenze tecnico-scientifiche, in materia di patrimonio e attività culturali e turismo, ai fine del collocamento nel settore pubblico o privato in ambito nazionale e internazionale.

Il corso “Scuola del Patrimonio” si articola in un modulo comune a tutti gli allievi, in sei moduli specialistici e in un periodo di “intership” da svolgersi presso soggetti pubblici o privati operanti nei settori del patrimonio culturale e del turismo. I sei moduli specialistici sono: Tutela del patrimonio culturale; Data management-archivi, basi di dati; Data management-biblioteche, basi di dati; Gestione e organizzazione di musei e poli museali; Sviluppo territoriale e arte contemporanea; Politiche del turismo.

Approfondimenti:

Consulta elenco degli ammessi e degli esclusi alla Scuola del Patrimonio

Leggi anche:

Mibac, avviso per 4 docenze temporanee per la Scuola del Patrimonio

Mibact, 400 candidature per il primo ciclo del corso Scuola del Patrimonio

Rispondi