SALONE DEL LIBRO DI TORINOSi va consolidando l’operazione che porterà alla nuova governance del Salone del Libro di Torino. La Giunta regionale ha infatti approvato la nomina di Massimo Bray quale presidente della Fondazione Circolo dei lettori. Questa nomina fa seguito alle dimissioni del precedente Comitato di Gestione e di Luca Beatrice dalla carica di presidente dell’ente. Il Circolo dei Lettori è l’organismo deputato all’organizzazione delle prossime edizioni del Salone del Libro del capoluogo piemontese.

Solo dieci giorni fa il Comune di Torino aveva deciso di entrare come socio nella Fondazione. Il percorso individuato allora prevedeva la condivisione di un protocollo di intesa tra Regione e Comune di Torino e Circolo dei Lettori, che indica la decisione di organizzare la manifestazione in capo al Circolo dei Lettori e le tappe per giungere all’adesione della Città in qualità di socio alla Fondazione Circolo.

LA REGIONE PIEMONTE

“Si apre una nuova fase, che vedrà un ulteriore sviluppo del Circolo dei lettori e delle attività che svilupperà per la promozione del libro e della lettura – dichiara Antonella Parigi, assessore alla Cultura e al Turismo della Regione Piemonte -. Siamo onorati della presenza di Massimo Bray come presidente di questa importante istituzione: la sua presenza apporterà nuovi stimoli che completeranno il lavoro svolto dal precedente Consiglio di Gestione, che ringraziamo per lo spirito di servizio e la collaborazione”.

Leggi anche:

Salone del Libro, la Città di Torino entra nella gestione della manifestazione

Torino, Bonisoli incontra Appendino: focus su Teatro Regio e Salone del Libro

Rispondi