Partirà oggi mercoledì 1 agosto 2018 a Palazzo Merulana – nell’ambito di SummerMerulana – “Mondovisioni – I documentari di Internazionale VIII edizione, 2017-2018”, rassegna di documentari su attualità, diritti umani e informazione, curata da CineAgenzia per Internazionale.

Mondovisioni racconta la complessità del mondo che ci circonda. Storie senza filtri che ci riguardano, emozionanti, profonde, esemplari.

Sei film belli e importanti scelti dai più prestigiosi festival internazionali, in gran parte in anteprima per l’Italia.

Apre la rassegna un giro intorno al mondo per un sorprendente punto su uno dei temi sociali più rivoluzionari e urgenti, quello del reddito di cittadinanza (Free Lunch Society” di Christian Tod)

La rassegna ci porta in Gran Bretagna ( “Brexitannia” di Timothy George Kelly ) per ascoltare le voci di cittadini qualunque ed esperti e capire Brexit come specchio delle trasformazioni delle società occidentali.

Approda per la prima volta in Brasile (“Entre os homens de bem” di Caio Cavechini e Carlos Juliano Barros) per denunciare la deriva evangelica della politica nazionale attraverso le battaglie del giovane parlamentare omosessuale Jean Wyllys.

Si arriva in Qatar (“The workers cup” di Adam Sobel) per scoprire per la prima volta vita e sfruttamento dei lavoratori migranti impiegati nei cantieri dei mondiali di calcio 2022.

Si torna in India (“An Insignificant Man” di Khushboo Ranka e Vinay Shukla ) con il dirompente fenomeno politico del Partito dell’Uomo Comune e il suo leader, il paladino anti-corruzione Arvind Kejriwal.

L’ultima tappa sarà in Finlandia (“Boiling Point di Elina Hirvonen”) per raccontare paure e razzismo europei da una prospettiva inquietante e inedita.

Il calendario:

Mercoledì 1 agosto, Free Lunch Society di Christian Tod (Austria/Germania, 2017, 95 minuti) Lingua: Inglese e tedesco con sottotitoli italiani

Giovedì 2 agosto, Brexitannia di Timothy George Kelly (Regno Unito/Russia, 2017, 80 minuti) Lingua: Inglese con sottotitoli italiani

Venerdì 3 agosto, Entre os homens de bem di Caio Cavechini e Carlos Juliano Barros (Brasile, 2016, 106 minuti) Lingua: Portoghese con sottotitoli italiani

Sabato 4 agosto, The workers cup di Adam Sobel (Regno Unito 2017, 92 minuti) Lingua: inglese, arabo, nepalese, malayalam e kwa con sottotitoli in italiano

Domenica 5 agosto, An Insignificant Man di Khushboo Ranka e Vinay Shukla (India, 2016, 98 minuti) Lingua: Hindi e inglese con sottotitoli italiani

Lunedì 6 agosto, Boiling Point di Elina Hirvonen (Finlandia, 2017, 91 minuti) Lingua: Finlandese e inglese con sottotitoli italiani

Cinema di Stelle è una delle rassegne organizzate da CoopCulture nell’ambito della prima edizione di SummerMerulana a Palazzo Merulana, nuovo punto di riferimento della realtà culturale capitolina. SummerMerulana è il frutto della collaborazione con le associazioni del territorio: CoopCulture, che insieme alla Fondazione Elena e Claudio Cerasi ha dato vita a questo straordinario spazio di arte e cultura, ha raccolto e valutato molte proposte arrivate dal mondo associativo e ha scelto di realizzarne alcune, usando tutti gli spazi del Palazzo, dal Giardino delle Sculture al pianterreno alla Terrazza.

I prossimi appuntamenti di Cinema di Stelle:

Festival del Cinema Iraniano (8-10 agosto), Festival ANAC -Associazione Nazionale Autori Cinematografici (11-13 agosto). Il meglio del panorama cinematografico indipendente si riunisce a Palazzo Merulana per proiettare un cinema di valore, non convenzionale, sognando sotto gli astri di Roma all’imbrunire.

L’ingresso è dalle ore 19.30 con accesso alla splendida collezione della Fondazione Elena e Claudio Cerasi, che raccoglie 90 capolavori della Scuola Romana tra gli anni Venti e Quaranta.

Dalle ore 20.30 aperitivo in terrazza, a seguire proiezione nel Giardino delle Sculture.

Leggi anche:

Roma: al via la rassegna SummerMerulana, viaggio tra le diverse anime della città

Roma, apre Palazzo Merulana: un hub per esporre e produrre cultura

Casuccio (CoopCulture): il futuro per la cultura? Piccole realtà con un forte legame col territorio

Rispondi