Francesco Giro musei“Ma quale ruspa. Renzi non ha letto le reazioni dal mondo dei musei? Tutti favorevoli alla proposta del ministro Bonisoli e sono tutti i famosi manager (stranieri e non) nominati da Franceschini, che ora si lamenta? Evidentemente al di là della pomposa retorica esterofila ci parlava poco con costoro. Ci sarebbe allora da ridere”. Lo dichiara Francesco Giro senatore di FI, commentando le parole dell’ex premier Matteo Renzi (“Hanno azionato la ruspa contro la cultura”).

“Ora nessuno ha drammatizzato la cancellazione della domenica gratuita un provvedimento lodevole, ma non un idolo intoccabile. Se dobbiamo prestare fede al ministro Bonisoli, egli intende rispettare l’autonomia dei musei e renderli davvero responsabili delle scelte che assumono: sconti e gratuità potranno essere applicati in modo flessibile dai singoli musei in base alle fasce orarie, ai giorni della settimana, alle stagioni. Più libertà c’è, e meglio è”.

“In questa ottica va bene anche la prima domenica del mese gratis, ma non come la vuole imporre la sinistra come la ‘domenica di Stato’, un vincolo e non va bene. All’ex premier Renzi dico che la ruspa andrebbe utilizzata per radere al suolo la brutta riforma Franceschini del Ministero, un nominificio indecoroso per moltiplicare poltrone e stipendi di Stato. Il solito dirigismo della sinistra a scapito della buona cultura”.

Leggi anche:

Domeniche gratuite, Renzi: hanno azionato la ruspa contro la cultura

Musei, Bonisoli spegne le polemiche: gratuità non solo resterà ma sarà aumentata

Beni culturali, Giro (FI): Bonisoli chieda scusa a funzionari ed esperti culturali italiani

Rispondi